NAVIGA IL SITO

Carige, in piedi senza Stato (Milano Finanza)

di Mauro Introzzi 14 gen 2019 ore 05:54 Le news sul tuo Smartphone

banca-carige-logoIl settimanale finanziario analizza la situazione di Banca Carige per cui negli ultimi giorni si è parlato, soprattutto nel mondo politico, solo quasi esclusivamente ragionando su una possibile nazionalizzazione. Ma quest'ultima ci sarà solo nel caso in cui i soci bloccheranno nuovamente l’aumento di capitale da 400 milioni di euro. Una ricapitalizzazione, però, per cui ci sarebbero già i 320 milioni dello Schema Volontario del Fitd, il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Come ha dichiarato lo stesso Petro Modiano, uno dei tre attuali commissari della banca e già presidente dell'istituto prima dell'impasse di questi giorni, i 320 milioni che il ramo volontario del Fondo Interbancario aveva stanziato come obbligazione subordinata metteva Carige "in condizione di rispettare i parametri europei ed era destinata a essere convertita in capitale se l’assemblea avesse autorizzato la conversione".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca carige