NAVIGA IL SITO

gruppo-banca-carigeBanca Carige ha comunicato che la Banca Centrale Europea ha notificato la nuova decisione in relazione ai requisiti prudenziali da rispettare su base consolidata (SREP decision).

Il processo di revisione che si è svolto con data di riferimento 31 dicembre 2019 ha evidenziato un'importante azione di derisking e di rafforzamento del patrimonio sociale. Questi eventi hanno consentito di portare l'esposizione dei crediti deteriorati della banca ad un importo inferiore alla soglia obiettivo definita dalla Banca Centrale Europea.

Banca Carige ha quindi raggiunto degli indicatori di rischiosità in linea con quelli dei competitor italiani. E' stato quindi ridotto di 50 punti base il requisito aggiuntivo del Pillar2 (P2R) rispetto a quello precedentemente richiesto nel 2017, mentre il livello minimo di Common Equity Tier 1 ratio richiesto è pari al 9,75%. La Bce ha aggiunto che, in cosiderazione delle attività messe in campo dalla banca per controllare il rischio, non sono necessari requisiti aggiuntivi di liquidità. In merto alle coperture dei crediti deteriorati l'autorità si è espressa raccomandando un adeguamento dei livelli di coverage in essere al 31 marzo 2018.

 

Banca Carige ha comunicato inoltre la delibera del board in merito alla cessione a IBM dell'intera partecipazione detenuta in DOCK Joined in Tech.

L'istituto di credito detiene il 18% della società mentre IBM il restante 81% del capitale. Il corrispettivo dell'operazione è pari a 2,1 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.