NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Cairo Communication, cresce la raccolta pubblicitaria di La7 e RCS nei primi 8 mesi del 2018

Cairo Communication, cresce la raccolta pubblicitaria di La7 e RCS nei primi 8 mesi del 2018

di Edoardo Fagnani 12 set 2018 ore 18:22 Le news sul tuo Smartphone

cairo-communication_1Cairo Communication ha comunicato che la raccolta pubblicitaria complessiva dei canali La7 e La7d nei mesi di luglio e agosto 2018 è cresciuta rispettivamente del 4% e 18% rispetto ai corrispondenti mesi del 2017 (quando era stata pari a rispettivamente 6,7 milioni e 3,8 milioni di euro). Sulla base del portafoglio ordini alla data dell’11 settembre 2018 per la pubblicità trasmessa e da trasmettere sui medesimi canali nel mese di settembre, il portafoglio, attualmente pari a circa 12 milioni, è in aumento di oltre il 10% rispetto a quello in pari data del 2017 per il corrispondente mese. Nel primo semestre 2018 la raccolta pubblicitaria dei due canali era stata in crescita di circa l’1,5%.

Positivo anche l’andamento della raccolta pubblicitaria in Italia della società controllata RcsMediagroup, che primi otto mesi del 2018 ha registrato una crescita del 2% rispetto al pari periodo dell’anno precedente.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Come aprire la partita Iva

Come aprire la partita Iva

Chi vuole mettersi in proprio deve aprire la partita Iva. Sia che voglia lavorare da solo, sia che voglia aprire una società. Lo può fare con l'Agenzia delle Entrate. Continua »

da

ABCRisparmio

La cedolare secca spiegata in tre minuti

La cedolare secca spiegata in tre minuti

In questa guida vediamo cos'è e come funziona la cedolare secca sui contratti di locazione, le sue aliquote, le novità introdotte per il 2018 e il cosiddetto decreto Airbnb Continua »