NAVIGA IL SITO

Buzzi Unicem presenta nuova offerta per SACCI

di Edoardo Fagnani 14 set 2015 ore 17:02 Le news sul tuo Smartphone

Buzzi Unicem ha presentato a SACCI un’offerta vincolante per l’acquisizione del ramo d’azienda costituito dalle attività cemento e calcestruzzo preconfezionato.
buzzi-unicem3L’offerta prevede l’acquisto di 5 stabilimenti per la produzione di cemento (Cagnano Amiterno, Castelraimondo, Tavernola Bergamasca, Greve in Chianti e Livorno), oltre a tre terminali attualmente inattivi (Manfredonia, Ravenna e Vasto) ed a 27 impianti per la produzione di calcestruzzo preconfezionato.
L’offerta sarà valida e vincolante fino al 31 marzo 2016 a condizione che SACCI la utilizzi, entro il 21 settembre 2015, quale parte integrante della propria domanda di concordato al Tribunale di Roma.
L’offerta prevede il pagamento di un prezzo provvisorio di 74 milioni di euro, finanziato con disponibilità liquide e/o di linee di credito già in essere. Il prezzo è suscettibile di aggiustamenti in funzione dei debiti e crediti relativi al ramo d’azienda alla data di trasferimento. L'impegno prevede un eventuale ulteriore esborso variabile in funzione di determinati eventi futuri, tra i quali, in primis, il margine operativo lordo (EBITDA) realizzato in Italia nell’arco dei prossimi quattro esercizi. La parte variabile del prezzo non potrà essere, in ogni caso, inferiore a 25 milioni di euro.
Attraverso questa seconda offerta rivolta a SACCI, Buzzi Unicem riafferma l’intenzione di svolgere un ruolo attivo nel processo di consolidamento del settore in Italia.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: buzzi unicem