NAVIGA IL SITO

Brunello Cucinelli, i numeri del 2012: dividendo di 0,08 euro

di Mauro Introzzi 12 mar 2013 ore 18:11 Le news sul tuo Smartphone
Brunello Cucinelli ha chiuso il 2012 con una crescita di tutti i principali aggregati economico finanziari.
I ricavi sono saliti del 15,1% a 279,3 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo normalizzato ha toccato i 49,1 milioni di euro, in miglioramento del 22,3% rispetto ai 40,2 milioni del 2011.
L'utile netto normalizzato ha così raggiunto i 26,5 milioni di euro, migliorando su base annua del 26,2%. L'utile netto, comprensivo degli oneri non ricorrenti per la quotazione, ha raggiunto i 22,48 milioni di euro. L'utile per azione è stato di 0,3436 euro.
In decisa contrazione l'indebitamento finanziario netto, passato a un milione di euro a fine 2012 dai 48 milioni di euro di fine 2011, grazie alle risorse incassate con la quotazione. Lo scorso anno gli investimenti sono stati pari a 27,3 milioni di euro.

Il management è ottimista sull'andamento del fatturato e della redditività nell'esercizio in corso, sulla base dell'andamento della raccolta ordini per la stagione autunno/inverno 2013.

Il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,08 euro per azione. La cedola sarà staccata il 20 maggio e pagata il successivo 23 maggio.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: brunello cucinelli , dividendi , bilanci 2012