NAVIGA IL SITO

Brunello Cucinelli, gli analisti giudicano i primi numeri del 2013

I dati non hanno entusiasmato Intermonte, che ha tagliato da 21,5 euro a 20,5 euro il prezzo obiettivo. Mediobanca ed Equita sim hanno confermato la valutazione

di Edoardo Fagnani 17 gen 2014 ore 16:48
Brunello Cucinelli ha chiuso il 2013 con ricavi per 322,5 milioni di euro, in crescita del 15,4%, rispetto ai 279,3 milioni ottenuti nell'esercizio precedente. Il dato è stato in linea con il consensus degli analisti, che stimavano in media ricavi per 322 milioni di euro.
Il management ha segnalato che i mercati internazionali, con una crescita rilevante (+21,4%), hanno trainato lo sviluppo, spinti dalle vendite negli Stati Uniti (+23,2%) e in Europa (+20%), uniti all'incremento in Greater China (+52,5%). Al contrario, il mercato italiano ha pagato dazio, chiudendo il 2013 con un calo dei ricavi del 2,9%.
A fine 2013 l'indebitamento finanziario netto è atteso pari a 16 milioni di euro (23,6 milioni al 30 settembre), a fronte del piano di investimenti per l'ampliamento dello stabilimento di Solomeo e del network di boutique monomarca, che ha comportato un esborso complessivo di 38 milioni di euro.
Per l'esercizio in corso il management prevede una crescita a due cifre per il fatturato e per la redditività.
I dati completi del 2013 saranno esaminati dal consiglio di amministrazione in agenda per il 10 marzo.

brunello_cucinelli2I dati non hanno entusiasmato Intermonte, che ha tagliato da 21,5 euro a 20,5 euro il prezzo obiettivo, in seguito alla riduzione delle stime sull’utile per azione per il biennio 2014/2015. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”, segnalando che fatturato è stato in linea con le proprie stime.
Giudizio “Neutrale” anche da Mediobanca, che ha confermato la valutazione di 25,8 euro per azione. Gli esperti di Piazzetta Cuccia hanno evidenziato il forte incremento del fatturato nel quarto trimestre (+19,4%) e hanno puntualizzato che le indicazioni per l’esercizio in corso sono in linea con le proprie indicazioni.
Equita sim ha confermato il target price di 25 euro e l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio. Secondo gli esperti, la crescita del giro d’affari nell’ultimo trimestre è stata superiore alle attese. Tuttavia, la banca d’affari ritiene che le prospettive di crescita dell’azienda siano già incorporate nell’attuale valutazione dell’azienda. La capitalizzazione di Brunello Cucinelli, al prezzo di chiusura di ieri, è pari a circa 1,5 miliardi di euro.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.