NAVIGA IL SITO

Brioschi, indebitamento in calo a fine gennaio 2018

di Edoardo Fagnani 28 feb 2018 ore 19:25 Le news sul tuo Smartphone

brioschi_1Brioschi ha comunicato l’aggiornamento mensile sulla struttura patrimoniale del gruppo.

A fine gennaio 2018 l’indebitamento netto della società era sceso a 200,1 milioni dai 200,9 milioni del mese precedente.

 

La società ha precisato che, con riferimento ai debiti commerciali, a fine gennaio risultavano scadute posizioni per complessivi 4,5 milioni di euro (1,2 milioni riferiti alla capogruppo), di cui 1,2 milioni in contestazione.

Con riferimento ai debiti di natura tributaria, a fine gennaio residuavano posizioni scadute per complessivi 4 milioni di euro (1,3 milioni relativi alla capogruppo).

Brioschi ha aggiunto che non si segnalano significative azioni da parte dei creditori, ad eccezione di un decreto ingiuntivo su una posizione oggetto di contestazione (0,9 milioni di euro) in relazione alla quale è stato presentato atto di opposizione ed è stata sospesa la provvisoria esecutività; il relativo giudizio è in corso di svolgimento.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: brioschi

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »