NAVIGA IL SITO

Borse viste in moderato rialzo: arriverà il rimbalzo di MPS?

di Edoardo Fagnani 27 nov 2013 ore 07:59 Le news sul tuo Smartphone
Previsto un avvio di giornata in moderato rialzo per Piazza Affari e per le principali borse europee. Prosegue la tre giorni di collocamenti dei titoli di stato italiani. Oggi il Tesoro collocherà un BOT semestrale per un ammontare massimo di 7 miliardi di euro.

Gli operatori guardano a Monte dei Paschi di Siena, dopo i pesanti ribassi registrati nelle ultime due sedute. La Repubblica ha intervistato il presidente dell'istituto, Alessandro Profumo, dopo la decisione del consigli di amministrazione della banca di procedere all’aumento di capitale da 3 miliardi di euro. Il manager ha puntualizzato che le attuali condizioni dei mercati finanziari sono favorevoli all’operazione, mentre se si fosse aspettato fino a giugno l’aumento di capitale sarebbe stato più oneroso.
Focus anche sul Banco Popolare. Il consiglio di amministrazione dell’istituto ha dato il via libera alla fusione con il Creberg e con Banca Italease. 

Da monitorare Generali. L’agenzia S&P ha messo sotto osservazione il rating sulla solidità patrimoniale della compagnia assicurativa e non ne esclude un peggioramento nei prossimi trimestri, a seguito dell’adozione di una nuova metodologia incentrata sul rapporto tra il rating delle società e quello del paese in cui sono prevalentemente basate. Intanto, il management ha riconfermato il target principale al 2015, vale a dire il raggiungimento di un RoE Operativo del 13%. Inoltre, la compagnia triestina ha ribadito l'obiettivo di raggiungere nel 2015 un margine di solvibilità, che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative, superiore a 160%.

Ieri, seduta all’insegna dell’incertezza per Wall Street. Il Dow Jones è rimato invariato a 16.073 punti, dopo aver doppiato il nuovo massimo storico a 16.110 punti. Discreto rialzo per il Nasdaq che è salito dello 0,58% a 4.018 punti, un livello che non vedeva da 13 anni. In leggero progresso l’S&P500 (+0,02% a 1.803 punti, dopo il nuovo massimo storico a 1.808 punti). In forte rialzo Tiffany (+8,7%). La società ha alzato le stime sull'intero 2013 e presentato una trimestrale decisamente migliore delle attese.

In frazionale ribasso la borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha terminato la seduta con un calo dello 0,42% a 15.449,5 punti. Da segnalare l’ottima performance di Panasonic, dopo le indicazioni relative al progetto di vendita di tre impianti di produzione di semiconduttori. 
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.