NAVIGA IL SITO

Quando la borsa italiana è chiusa (e aperta) nel 2020

La borsa italiana osserva dei turni di riposo in alcune giornate (anche feriali) e rimane invece aperta in altri giorni festivi. Il calendario 2020 delle contrattazioni di Piazza Affari

di Edoardo Fagnani 23 dic 2020 ore 07:51

borsa_milanoBorsa Italiana (come gli altri principali mercati finanziari mondiali) osserva dei turni di riposo in alcune giornate. E rimane aperta in altri giorni festivi, durante i quali uffici e altre attività rimangono a riposo.

 

Nel dettaglio Piazza Affari, nel 2020, rimarrà chiusa, oltre che ogni sabato ed ogni domenica, in alcune giornate feriali:

  • venerdì 10 aprile,
  • giovedì 24 dicembre,
  • giovedì 31 dicembre.

Come da tradizione, infatti, il mercato italiano osserva un turno di stop giiovedì 24 dicembre (vigilia di Natale) e giovedì 31 dicembre, oltre al 10 aprile (Venerdì Santo).

 

Borsa Italiana resterà chiusa in altre giornate festive, come:

  • mercoledì 1° gennaio (primo dell’anno)
  • lunedì 13 aprile (lunedì dopo Pasqua)
  • venerdì 1° maggio (Festa dei lavoratori)
  • venerdì 25 dicembre (Natale)

 

Al contrario, in alcune giornate festive in cui il mercato resterà aperto; è il caso di lunedì 6 gennaio (Epifania), martedì 2 giugno (Festa della Repubblica) e martedì 8 dicembre (Immacolata Concezione).

 

Maggiori sono le giornate di chiusura per il segmento afterhours.

Non ci saranno contrattazioni dopo la chiusura ufficiale di Borsa Italiana nei primi giorni di gennaio (giovedì 2, venerdì 3 e lunedì 6), giovedì 9 aprile (Giovedì Santo), giovedì 30 aprile, lunedì 1° giugno e martedì 2 giugno, tutto il mese di agosto e in alcuni giorni di dicembre (lunedì 7; martedì 8, mercoledì 23, lunedì 28, martedì 29 e mercoledì 30).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.