NAVIGA IL SITO

Borse positive: il FTSEMib chiude con un rialzo del 2%

Volatilità elevata su Mediaset: il titolo ha chiuso in territorio positivo. Pesante ribasso, invece, per Tod's al MidCap, dopo la diffusione dei risultati semestrali

di Edoardo Fagnani 9 set 2020 ore 17:49

mercato-andamentoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la giornata in territorio positivo, registrando rialzi nell'ordine dell'1,5-2%, in scia all'ottima partenza di Wall Street. Secondo Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - le leve ribassiste permangono sull’azionario e gli investitori stanno cercando di capire se l'attuale correzione è solo una pausa del mercato o se è un presagio di qualcosa di più grande e più cupo. L'esperto attende indicazioni dalla riunione della BCE di giovedì. I più ottimisti ritengono "che la BCE introdurrà ulteriori misure di supporto al fine di mitigare l'attuale rischio di ribasso, che fornirebbe un altro nuovo impulso ai mercati azionari", ha segnalato Pierre Veyret. Al contrario, secondo l'esperto, la mancanza di ulteriori stimoli potrebbe deludere seriamente gli investitori, pesando sul sentiment del mercato a breve e medio termine e portando a una correzione più profonda.

Il FTSEMib ha registrato un progresso del 2,02% a 19.771 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.364 punti e un massimo di 19.792 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato l'1,94%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,3%) e per il FTSE Italia Star (+1,02%). Nella seduta del 9 settembre il controvalore degli scambi è salito a 1,96 miliardi di euro, rispetto agli 1,9 miliardi di martedì; sono passate di mano 1.065.463.567 azioni (1.716.132.337 nella seduta di martedì). Su 415 titoli trattati, 267 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 117; invariate le restanti 31 azioni.

L’euroè tornato sopra gli 1,18 dollari, mentre il bitcoin si è attestato poco sopra i 10.000 dollari (poco più di 8.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è ristretto a 155 punti.

 

Volatilità elevata su Mediaset; il titolo ha guadagnato il 2,07% a 1,876 euro, dopo aver toccato un minimo a 1,594 euro in avvio di giornata. Il gruppo del Biscione ha comunicato i risultati del primo semestre del 2020, periodo chiuso con ricavi netti per 1,17 miliardi di euro, in flessione rispetto agli 1,48 miliardi ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno. Il risultato operativo è sceso da 191,6 milioni a 31,7 milioni di euro. Mediaset ha terminato lo scorso semestre con un risultato netto negativo per 18,9 milioni di euro, rispetto all’utile di 102,7 milioni contabilizzato nei primi sei mesi del 2019. A fine giugno 2020 l’indebitamento netto si era ridotto a 1,12 miliardi di euro, rispetto agli 1,35 miliardi di inizio anno. Nell’intero semestre le attività operative di Mediaset hanno generato un flusso di cassa di 212,1 milioni di euro, rispetto ai 189 milioni dei primi sei mesi 2019. Mediaset ritiene che i risultati economici nel secondo semestre dovrebbero gradualmente migliorare rispetto a quelli dei primi sei mesi dell’esercizio.

 

Pochi spunti tra i titoli del settore bancario.

In rialzo IntesaSanpaolo (+1,6% a 1,7902 euro). Borsa Italiana ha comunicato che nell’ambito dell’obbligo di riacquisto di azioni di UBI Banca (+1,13%) da parte dell’istituto guidato da Carlo Messina, al momento sono state presentate richieste per 7.293.244 azioni, pari al 6,493% dei titoli oggetto delle richieste di vendita.

 

Spicca il forte pogresso di Cattolica Assicurazioni (+5,64%). L’Autorità di vigilanza IVASS ha approvato le modifiche statutarie deliberate dall’assemblea dei soci lo scorso 31 luglio 2020. Inoltre, l'IVASS ha approvato il testo di statuto della Società per Azioni, che entrerà in vigore a far data dal 1° aprile 2021. Tenuto conto della decisione, l’operazione con Generali (+2,09%) potrà entrare nella sua fase esecutiva.

 

Al FTSEMib spiccano le ottime performance di DiaSorin (+5,54%) e di Inwit (+5,75%).

 

Molto bene anche STM (+7,04% a 24,95 euro), che si è allineata al rimabzo dei titoli del settore tecnologico.

 

In leggero calo Ferrari (-0,03% a 160,9 euro). Gli analisti di Bernstein hanno iniziato la copertura sul titolo del Cavallino Rampante con un giudizio "Underperform" (farà peggio dl mercato).

 

Tod’s ha subito una flessione del 3,67% a 23,12 euro. La società ha comunicato i risultati economici del primo semestre del 2020, periodo chiuso con ricavi per 256,91 milioni di euro, in flessione del 43,5% rispetto ai 454,61 milioni ottenuti nella prima metà dello scorso anno. Tod’s ha segnalato che il forte calo dei ricavi riflette gli effetti delle restrizioni poste in essere per fronteggiare il diffondersi della pandemia di COVID-19. In forte peggioramento il margine operativo lordo adjusted, che si è ridotto da 80,41 milioni a 12,27 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità si è attestata al 4,8%. Il risultato finale è stato negativo per 80,62 milioni di euro, rispetto al rosso di 5,73 milioni contabilizzato nel primo semestre 2019. I vertici di Tod’s hanno segnalato che i risultati dell’esercizio saranno inevitabilmente influenzati dalla pandemia. Dopo la diffusione dei risultati semestrali gli analisti di Equita sim hanno limato il prezzo obiettivo su Tod’s, portandolo da 16,2 euro a 16 euro; gli esperti hanno confermato l’indicazione di ridurre l’esposizione del titolo in portafoglio, in quanto il nuovo target price implica un ribasso del 33% rispetto al prezzo di chiusura di Tod’s della seduta dell’8 settembre (24 euro).

 

Seduta brillante per ASTM (+7,7% a 18,6 euro). Mercure Investment (società controllata da Mercure Holding facente capo ad Ardian) ha acquistato 2.263.636 azioni della società quotata al MidCap, pari all'1,6% del capitale. L'acquisto è avvenuto attraverso un'operazione di reverse accelerated book-building per investitori qualificati e istituzionali esteri. Il corrispettivo per l’acquisto delle azioni è stato pari a 21 euro, per un ammontare complessivo di 47,5 milioni di euro. ASTM aveva terminato la seduta dell'8 settembre a 17,27 euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »