NAVIGA IL SITO

Chiusura in rosso per il FTSEMib

Ha invertito rotta UniCredit dopo una prima parte di seduta positiva. In forte calo Moncler. Il bitcoin è balzato oltre i 68.000 dollari a nuovi massimi storici

di Edoardo Fagnani 9 nov 2021 ore 17:51

analisi-tecnica-ftsemibSeduta dai due volti per i maggiori indici di Borsa Italiana e delle principali piazze finanziarie europee. Dopo una prima parte di giornata vicina alla parità le vendite hanno fatto chiudere le borse sui minimi di seduta.

Duranta la giornata è proseguito il collocamento della quarta emissione del BTP Futura, dopo una prima giornata di offerta fiacca.

Il FTSEMib ha chiuso la seduta in calo dello 0,97% a 27.441 punti, il minimo di giornata (massimo di 27.719 punti). Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,84%. Segno meno per il FTSE Italia Mid Cap (-0,68%) e per il FTSE Italia Star (-0,42%). Nella seduta del 9 novembre 2021 il controvalore degli scambi è sceso a 2,36 miliardi di euro, rispetto ai 2,44 miliardi di lunedì; sono passate di mano 576.323.136 azioni (808.338.633 nella seduta di lunedì).

Alle 17.30 il bitcoin si era riportato a 67.000 dollari (poco meno di 58.000 euro), ai suoi massimi storici.

Lo spread Btp-Bund si è confermato sotto i 115 punti.

L’euro ha sfiorato gli 1,16 dollari.

 

Spunti importanti tra i bancari.

UniCredit ha registrato un calo dello 0,84% dopo una mattinata tutta in rialzo. L’istituto guidato da Andrea Orcel ha annunciato la cessione dell’intera partecipazione in Yapı ve Kredi Bankası. Nel dettaglio, il 18% del capitale sarà ceduto per un corrispettivo totale di circa 0,3 miliardi di euro al cambio corrente, mentre il rimanente 2% sarà venduto sul mercato. UniCredit prevede che l’operazione avrà complessivamente un impatto positivo moderato sul CET1 ratio consolidato (low-mid single digit), sulla base dei dati al 30 settembre 2021. Per l'esercizio 2021, assumendo anche altre condizioni, l’operazione genererà un impatto negativo sul conto economico consolidato di circa 1,6 miliardi di euro.

In territorio negativo anche BPER Banca (-0,29%), mentre BancoBPM ha registrato una flessione dell'1,97%.

 

Riflettori sempre accesi su Telecom Italia TIM dopo la forte volatilità registrata nelle ultime sedute. Il titolo della compagnia telefonica ha perso l'1,38%.

 

In forte ribasso Moncler (-3,14%). Gli analisti di Goldman Sachs hanno peggiorato il giudizio sul gruppo dei piumini e ora consigliano di vendere le azioni, in seguito al rialzo messo a segno dal titolo nelle ultime settimane. Il prezzo delle azioni Moncler è passato dai 52,26 euro del 28 settembre ai 68,16 euro della chiusura dell’8 novembre. Goldman Sachs ha ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sul titolo, portandolo da 60,5 euro a 61 euro, in seguito all’incremento della componente relativa a possibili acquisizioni.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.