NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso (frazionale)

Giornata negativa per Autogrill: la società ha definito le caratteristiche dell'aumento di capitale. In rosso anche Ferrari. Performance positive, invece, per A2A e NEXI

di Edoardo Fagnani 9 giu 2021 ore 17:44

mercato-neutroI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato variazioni frazionali alla vigilia della riunione della BCE.

Il FTSEMib ha ceduto lo 0,26% a 25.742 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 25.692 punti e un massimo di 25.880 punti. Stessa variazione (-0,26%) per il FTSE Italia All Share. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,36%) e per il FTSE Italia Star (-0,15%). Nella seduta del 9 giugno 2021 il controvalore degli scambi è sceso a 1,97 miliardi di euro, rispetto ai 2,58 miliardi di martedì; sono passate di mano 511.716.956 azioni (760.209.369 nella seduta di martedì).

Alle 17.35 il bitcoin era risalito a 36.500 dollari (circa 30.000 euro). Il parlamento dello stato Centroamericano di El Salvador ha dato il via libera all’utilizzo della criptovaluta come forma di pagamento.

Lo spread Btp-Bund si attestato poco sopra i 105 punti.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,22 dollari.

 

Enel ha recuperato lo 0,01% a 8,013 euro. Il colosso elettrico ha comunicato che Enel Finance International (controllata finanziaria di diritto olandese), ha lanciato sul mercato Eurobond un “Sustainability-Linked bond” multi-tranche rivolto agli investitori istituzionali per un totale di 3,25 miliardi di euro. L'obbligazione, garantita da Enel, ha ricevuto ordini complessivi per un importo pari a circa 11,3 miliardi. L'emissione è strutturata in tre tranche con scadenze rispettivamente nel 2027, 2030 e 2036. Inoltre, Enel Finance International ha annunciato il lancio di una offerta volta a riacquistare, e successivamente cancellare, quattro serie di obbligazioni convenzionali in circolazione,  per un importo target complessivo massimo di un miliardo di euro.

 

A2A ha guadagnato l'1,76% a 1,7915 euro. La società e Ardian hanno firmato un accordo non vincolante che stabilisce i termini principali di una partnership nella generazione e fornitura di energia in Italia. La partnership seguirebbe gli accordi tra A2A e Ardian firmati nel novembre 2020, per esplorare congiuntamente le opportunità di business relative all’idrogeno verde.

 

E' proseguito il trend positivo di NEXI. Il titolo è balzato del 2,74% a 17,415 euro e ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib.

 

Ferrari ha ceduto il 2,65% a 174,8 euro. Il Cavallino Rampante ha annunicato la nomina di Benedetto Vigna in qualità di amministratore delegato.

 

Giornata negativa per Autogrill (-1,81% a 7,158 euro). La società di ristorazione ha comunicato le caratteristiche dell’aumento di capitale che partirà lunedì 14 giugno. Autogrill emetterà massime 130.633.542 nuove azioni ordinarie, da offrire in opzione agli azionisti nel rapporto di 13 azioni ogni 25 azioni, al prezzo di sottoscrizione di 4,59 euro per azione. Il controvalore massimo dell’aumento di capitale sarà di 599,61 milioni di euro. Il prezzo di offerta delle azioni incorpora uno sconto del 27,9% rispetto al prezzo teorico ex diritto delle azioni, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo di riferimento delle azioni autogrill all’8 giugno 2021 (7,29 euro). Inoltre, nel contesto delle delibere propedeutiche all’aumento di capitale, Autogrill ha approvato l’integrazione di indicatori di performance addizionali ai target per il 2021 e 2024. Nel dettaglio, per l'esercizio in corso la società di ristorazione prevede ricavi compresi tra 2,3 miliardi e 2,7 miliardi di euro, stimati in aumento a 4,5 miliardi nel 2024. Infine, Autogrill prevede per il 2021 un risultato netto consolidato underlying negativo tra 200 e 300 milioni di euro e un’inversione di segno di tale grandezza (da negativo a positivo) entro il 2024.

 

Webuild ha registrato un frazionale progresso dello 0,49% a 2,052 euro. La società di costruzioni ha comunicato di essersi aggiudicata la progettazione e la realizzazione della tratta di nuova linea ad alta capacità di circa 22,5 km in prosecuzione della galleria di base del Brennero, per un valore di 1,07 miliardi di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.