NAVIGA IL SITO

Piazza Affari chiude la settimana in rialzo

Seduta in territorio positivo, con il FTSEMib quasi sui massimi di giornata, per Piazza Affari. OK anche le altre principali borse del Vecchio Continente. A Milano occhi su Telecom Italia e MFE

di Mauro Introzzi 8 lug 2022 ore 17:57

mercato_29

Seduta in territorio positivo, con il FTSEMib quasi sui massimi di giornata, per Piazza Affari. OK anche le altre principali borse del Vecchio Continente. A Milano occhi su Telecom Italia e MFE.

Il FTSEMib ha chiuso con un progresso dell'1% a 21.774 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.476 punti e un massimo di 21.839 punti. Il FTSE Italia All Share ha registrato un rialzo dell'1,07%. In positivo anche il FTSE Italia Mid Cap (+1,84%) e il FTSE Italia Star (+1,26%). Nella seduta dell'8 luglio 2022 il controvalore degli scambi è sceso a 1,75 miliardi di euro, rispetto ai 2,01 miliardi di giovedì.

Lo spread Btp-Bund si è confermato poco sopra i 200 punti.

Alle 17.30 il bitcoin saliva vicino ai 22.000 dollari (poco più di 21.500 euro).

Euro ancora debole sotto gli 1,02 dollari.

 

A Piazza Affari in salita dello 0,74% Telecom Italia TIM che ieri ha tenuto il suo capital market day. Il gruppo telefonico punta a separare gli asset infrastrutturali di rete fissa (NetCo) dai servizi (ServiceCo con TIM Consumer, TIM Enterprise e TIM Brasil). Negli obiettivi del management con questo riassetto c'è anche la riduzione del debito. Con il deconsolidamento della rete sarebbe ridotto di circa 11 miliardi mentre per la parte relativa ai servizi il target è quello di scendere sotto i 5.

 

Miglior titolo del FTSEMib Saipem, in crescita del 7,27% nel decimo giorno di aumento di cpaitale.

Bene anche Leonardo, in salita del 4,12% e Tenaris (+3,68%). Il gruppo ha firmato il contratto definitivo per l'acquisizione di Benteler Steel & Tube Manufacturing da Benteler North America. Il controvalore dell'offerta è stato fissato a 460 milioni di dollari su base cash e debt free. La somma include un valore di capitale circolante pari a 52 milioni di dollari. Il closing, soggetto alle solite condizioni sospensive, è previsto entro il quarto trimestre del 2022.

 

In rosso Poste Italiane (-1,56%). Gli analisti di UBS hanno deciso di tagliare da "buy" (acquistare) a "neutrale" il loro rating sul titolo, abbassando da 13 a 8,7 euro il loro target price. Secondo il broker elvetico il difficile contesto macroeconomico potrebbe pesare sui conti della società.

 

Acquisti su MFEMEDIAFOREUROPE (+5,91%). Il gruppo televisivo ha diffuso i risultati dell'OPAS lanciata nei mesi scorsi sulla controllata spagnola Mediaset Espana. A seguito dell’offerta la società verrà a detenere poco meno di 260 milioni di azioni MES, rappresentative dell’82,92% del suo capitale sociale.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.