NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso (ma limita il calo)

Hanno prevalso le vendite sui titoli del settore bancario: IntesaSanpaolo ha perso oltre l'1%. Male anche il BancoBPM. Al MidCap spicca il rialzo di IMA

di Edoardo Fagnani 8 lug 2020 ore 17:45

piazza-affari-rossoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno chiuso la seduta in territorio negativo: spicca Parigi, che ha perso l'1%. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - sostiene che le recenti correzioni al ribasso (finora di entità limitata) sono per lo più percepite come "sane" dagli investitori dopo il più forte rally dell'anno sui mercati azionari. Secondo Alessandro Tentori - CIO AXA IM Italia - la view che sta sempre più emergendo dagli operatori di mercato è che il fattore dominante per spiegare la resilienza delle borse sia l’enorme liquidità creata dalle banche centrali. "Gli operatori si trovano con un importante eccesso di liquidità, che in assenza di alternative viene investita sui mercati a rischio", ha spiegato l'esperto. Alessandro Tentori ritiene che posizionamento, liquidità e dati macro in miglioramento siano ingredienti fondamentali per spiegare il rimbalzo dei mercati negli ultimi tre mesi. "A mio avviso, questi fattori rimarranno cruciali anche in futuro, con particolare attenzione sulla politica di liquidità delle banche centrali", ha concluso l'esperto. Intanto, è proseguita l’offerta del BTP Futura, il nuovo titolo di stato destinato ai risparmiatori retail: dopo tre giorni la domanda complessiva ha superato i 5,2 miliardi di euro.

Il FTSEMib ha registrato una flessione dello 0,57% a 19.900 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.848 punti e un massimo di 20.101 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,45%. Andamento opposto per il FTSE Italia Mid Cap (-0,47%) e per il FTSE Italia Star (+0,22%). Nella seduta dell'8 luglio 2020 il controvalore degli scambi è salio a 1,6 miliardi di euro, rispetto agli 1,54 miliardi di martedì; sono passate di mano 522.912.612 azioni (485.115.513 nella seduta di martedì). Su 410 titoli trattati, 265 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 113; invariate le restanti 32 azioni.

L’euro ha superato gli 1,13 dollari.

Lo spread Btp-Bund si è attestato a 165 punti.

 

Hanno prevalso le vendite sui titoli del settore bancario.

IntesaSanpaolo è scesa dell'1,32%. Prosegue l’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria avente ad oggetto massime 1.144.285.146 azioni ordinarie di UBI Banca (-0,86%). Nei primi due giorni di offerta sono state portate in adesione 3.674.926 azioni UBI Banca, pari allo 0,321% del capitale di UBI Banca. Intanto, gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo su IntesaSanpaolo, portandolo da 2 euro a 2,1 euro; gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

Performance peggiori per il BancoBPM (-2,23%) e per Banca Generali (-3,78%).

BPER Banca in calo di mezzo punto percecentuale (-0,45%). L'istituto ha comunicato di avere concluso la cessione ad un investitore istituzionale del 95% delle tranche mezzanine e junior dei titoli emessi nell’ambito della cartolarizzazione di sofferenze “SPRING”. A seguito di questa operazione, BPER Banca, Banco di Sardegna e Cassa di Risparmio di Bra procederanno al deconsolidamento del portafoglio di sofferenze “SPRING”, il cui valore lordo contabile al 30 settembre 2019 era pari a 1,2 miliardi di euro (a fronte di un valore lordo esigibile di 1,4 miliardi). La conclusione del processo di cessione comporta un significativo miglioramento dell’NPE ratio lordo BPER Banca stimato pari al 9,3% pro-forma.

 

In flessione Saipem (-0,86%). La società ha emesso un bond per un ammontare di 500 milioni di euro con scadenza nel 2026. Il titolo ha una cedola annuale pari al 3,375%.

 

Tra le società a media capitalizzazione spicca il balzo di IMA (+6,71% a 54,1 euro). Gli analisti di Mediobanca hanno incrementato da 54 euro a 60 euro il target price sulla società. Gli esperti hanno anche migliorato il giudizio, portandolo ad “Outperform” (farà meglio del mercato), in quanto il nuovo prezzo obiettivo presuppone un potenziale rialzo del 10%.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »