NAVIGA IL SITO

Piazza Affari scende (ma di poco). Il FTSEMib balla sui 22mila punti

Seduta nervosa per i bancari, dopo che il colosso tedesco Deutsche Bank ha annunciato un piano di ristrutturazione. È proseguito il rialzo di MPS

di Edoardo Fagnani 8 lug 2019 ore 17:48

Avvio di settimana all’insegna dell’incertezza per Piazza Affari, dopo il forte rialzo messo a segno la scorsa ottava. Ribassi frazionali per le principali borse europee. Focus sui bancari, dopo che il colosso tedesco Deutsche Bank ha annunciato un drastico piano di ristrutturazione. Molto bene Pirelli, che ha beneficiato della promozione di Jp Morgan.

mercato-neutroIl FTSEMib ha registrato un minimo ribasso dello 0,04% a 21.976 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.912 punti e un massimo di 22.051 punti. Il FTSE Italia All Share ha ceduto lo 0,07%. In rosso anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,23%) e il FTSE Italia Star (-0,35%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,77 miliardi di euro, rispetto ai 2,03 miliardi di venerdì; sono passate di mano 517.616.792 azioni (670.554.710 nella seduta di venerdì). Su 408 titoli trattati, 213 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 161; invariate le restanti 34 azioni.

L’euro è rimasto sotto gli 1,125 dollari, mentre il bitcoin ha sfiorato i 12mila dollari (oltre 10.500 euro).

Lo spread tra Btp e bund è salito a 217 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Seduta nervosa per i bancari, dopo che il colosso tedesco Deutsche Bank ha annunciato un piano di ristrutturazione, che prevede un taglio dei costi del 25% entro il 2022. I vertici dell’istituto hanno precisato che il piano non prevede alcun aumento di capitale; tuttavia, la banca tedesca non distribuirà alcun dividendo con riferimento agli esercizi 2019 e 2020. Deutsche Bank ha anticipato che il secondo trimestre si è chiuso con una perdita netta di 2,8 miliardi di euro, in conseguenza a costi straordinari per un ammontare di 3 miliardi.

È proseguito il rally del Monte dei Paschi di Siena; il titolo dell’istituto toscano è balzato del 3,71% a 1,62 euro, dopo una sospensione per eccesso di rialzo in mattinata. Il progresso odierno va ad aggiungersi alla performance messa a segno la scorsa settimana: tra il 1° e il 5 luglio le azioni MPS sono passate da 1,078 euro a 1,562 euro, con un rialzo complessivo del 44,9%.

Chiusura negativa, invece, per il Creval (-0,81% a 0,0609 euro). L’Economia, l’inserto del lunedì del Corriere della Sera, ha intervistato l'amministratore delegato dell'istituto, Luigi Lovaglio. Il manager ha confermato i target operativi e finanziari indicati nel piano industriale presentato a giugno, che prevede una crescita dell’attività caratteristica e il possibile ritorno al dividendo nella primavera del 2021.  Con riferimento agli 1,9 miliardi di euro di “non performing loans” il manager prevede di venderne almeno 800 milioni entro la fine del 2020.

In forte ribasso il BancoBPM (-2,53% a 1,9065 euro) e UBI Banca (-1,53% a 2,577 euro). Milano Finanza ha analizzato l’ipotesi di un’integrazione tra i due istituti, ad oggi il terzo e quarto gruppo bancario italiano. Secondo il settimanale finanziario l’attuale scenario macroeconomico “caratterizzato da tassi zero e da stagnazione economica” sarebbe favorevole a un consolidamento tra banche di media dimensione. E BancoBPM e UBI Banca sarebbero due candidati per una possibile aggregazione, che, secondo Milano Finanza, potrebbe funzionare (anche se ad oggi non ci sono tavoli aperti).

Male anche UniCredit (-1,77% a 11,346 euro).

 

Pirelli ha terminato la giornata con un rialzo del 3,06% a 5,462 euro. Gli analisti di Jp Morgan hanno incrementato il prezzo obiettivo sulla società, portandolo da 6,6 euro a 8 euro; gli esperti hanno anche migliorato da “Neutrale” a “Overweight” (sottopesare) il giudizio.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »