NAVIGA IL SITO

Piazza Affari positiva: FTSEMib +1%

In ripresa i titoli del settore bancario. Intonazione positiva anche per Stellantis, dopo le indicazioni di Fitch. In evidenza Iveco Group e Saipem

di Edoardo Fagnani 7 lug 2023 ore 17:43

borsa-positiva_2I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato performance positive nell’ultima giornata della settimana, dopo la forte correzione subita nella seduta precedente. Giuseppe Sersale - strategist di Anthilia Capital Partners Sgr - ha segnalato che il grafico dell'Eurostoxx 50 è emblematico, con l'indice che dopo aver appena 4 giorni fa testato per la quarta volta quota 4400, ha chiuso la seduta del 6 luglio 2023 praticamente ai minimi da fine marzo, su livelli già segnati a inizio febbraio.

Il FTSEMib ha messo a segno un progresso dello 0,99% a 27.778 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 27.381 punti e un massimo di 27.792 punti; tuttavia, nell'intera settimana il principale indice di Borsa Italiana ha perso l'1,6%. Stessa variazione per il FTSE Italia All Share (+0,99%). Performance positive anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,08%) e per il FTSE Italia Star (+0,92%). Nella seduta del 7 luglio 2023 il controvalore degli scambi è sceso a 1,93 miliardi di euro, rispetto ai 2,72 miliardi di giovedì.

Il bitcoin si è confermato poco sopra i 30.000 dollari (poco più di 27.500 euro). 

Lo spread Btp-Bund si è ristretto a 170 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso al 4,35%.

L’euro ha superato gli 1,095 dollari.

 

In ripresa i titoli del settore bancario.

BancoBPM ha registrato un rialzo del 2,23% a 4,222 euro.

Bene anche Banca MPS (+2,51%), BPER Banca (+2,7% a 2,737 euro) e UniCredit (+2,09%).

 

Stellantis ha guadagnato il 2,08% a 16,208 euro. L’agenzia Fitch ha migliorato di un livello il rating sul debito a lungo termine del gruppo automobilistico, portandolo da “BBB” a “BBB+”. Le prospettive sul rating di Stellantis per i prossimi trimestri restano “Stabili”.

Performance migliore per Iveco Group (+3,75%).

 

Performance positive per i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio a New York (contratto con scadenza ad agosto 2023) ha sfiorato i 73 dollari al barile.

ENI ha recuperato lo 0,14% a 13,052 euro. Segno più anche per Saipem (+4,7%) e Tenaris (+2,63%).

 

All’Euronext Growth Milan focus su IMD, nel giorno del debutto nel listino dedicato alle PMI dinamiche e competitive. Il titolo ha perso il 2,93% a 1,99 euro. Le azioni della società erano state collocate a 2,05 euro, per una capitalizzazione iniziale post aumento di capitale di circa 36,2 milioni di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.