NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso. Male Telecom Italia

Il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica ha approvato l’offerta vincolante per NetCo presentata da KKR. QUalche spunto tra i bancari

di Edoardo Fagnani 6 nov 2023 ore 17:43

mercato-rosso_1I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato ribassi frazionali nella prima seduta della settimana.

Il FTSEMib ha perso lo 0,29% a 28.593 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 28.548 punti e un massimo di 28.810 punti. Il FTSE Italia All Share ha chiuso in calo dello 0,35%. Performance peggiori per il FTSE Italia Mid Cap (-1,02%) e per il FTSE Italia Star (-0,95%). Nella seduta del 6 novembre 2023 il controvalore degli scambi è sceso a 2,03 miliardi di euro, rispetto ai 2,57 miliardi di venerdì.

Il bitcoin ha superato i 35.000 dollari (oltre 32.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è avvicinato ai 185 punti, con il rendimento del Btp decennale che è rimasto oltre il 4,55%.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,075 dollari.

 

Telecom Italia TIM ha terminato la giornata con un ribasso dello 3,35% a 0,251 euro. Il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica ha approvato l’offerta vincolante per NetCo presentata da KKR. L’offerta valorizza NetCo (esclusa Sparkle) a un Enterprise value di 18,8 miliardi di euro, senza considerare eventuali incrementi del valore derivanti dal potenziale trasferimento di parte del debito a NetCo e da earn-out legati al verificarsi di determinate condizioni che potrebbero aumentare il valore sino a 22 miliardi di euro. Inoltre, l'operazione consente a Telecom Italia TIM di ridurre l'indebitamento finanziario di circa 14 miliardi di euro al momento del closing (senza considerare l’impatto degli aggiustamenti di prezzo e gli eventuali earn-out). Infine, il CdA ha dato mandato all'amministratore delegato di verificare la possibilità di ricevere un'offerta vincolante migliorativa per Sparkle, ritenendo non soddisfacente quella non vincolante.

 

Qualche spunto sui titoli del settore bancario.

Sotto i riflettori IntesaSanpaolo (+0,1% a 2,566 euro). Performance migliore per BPER Banca (+1,2%).

 

Chiusura negativa per DiaSorin (-3,81%) e NEXI (-2,78%).

 

Focus su ePRICE. Da lunedì 6 novembre 2023 è in vigore il raggruppamento azionario dei titoli. Il prezzo di chiusura di venerdì 3 novembre 2023, pari a 0,0013 euro, è stato rettificato a 0,065 euro.

 

All’Euronext Growth Milan focus su Xenia Hotellerie Solution (+0,66% a 2,8385 euro), nel giorno del debutto nel listino dedicato alle PMI dinamiche e competitive. Le azioni della società sono state collocate a 2,82 euro, corrispondente a una capitalizzazione di mercato alla data di inizio delle negoziazioni pari a 9,1 milioni di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.