NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib riesce a chiduere in rialzo (grazie a UniCredit)

I dati trimestrali dell'istituto sono risultati migliori del consensus degli analisti. Tonfo di Telecom Italia TIM dopo uno stop per eccesso di ribasso in avvio di seduta

di Edoardo Fagnani 6 mag 2021 ore 17:45

borsa-positiva_1I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta con rialzi frazionali, dopo il forte rialzo messo a segno il giorno precedente.

Il FTSEMib ha registrato un frazionale progresso dello 0,13% a 24.495 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 24.371 punti e un massimo di 24.677 punti. Iil FTSE Italia All Share è salito dello 0,09%. Segno meno, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,15%) e per il FTSE Italia Star (-0,64%). Nella seduta del 6 maggio 2021 il controvalore degli scambi è salito a 3,15 miliardi di euro, rispetto ai 2,45 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 1.049.291.398 azioni (606.162.556 nella seduta di mercoledì). Su 444 titoli trattati, 214 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 194; invariate le restanti 36 azioni.

Alle 17.40 il bitcoin era sceso a 57.000 dollari (meno di 47.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è allargato a 110 punti.

L’euro si è riportato a 1,205 dollari.

 

In evidenza i titoli del settore bancario.

UniCredit ha registrato un balzo del 5% a 9,288 euro, dopo la diffusione dei risultati finanziari del primo trimestre 2021: i ricavi e la redditività hanno registrato un forte incremento e sono risultati migliori del consensus degli analisti. Per il 2021 il management di UniCredit si aspetta un utile netto sottostante sostanzialmente in linea con la precedente guidance, con ricavi sostanzialmente in linea con le stime del consensus. UniCredit ha confermato la politica di distribuzione ordinaria del 50% dell’utile netto sottostante, con il 30% tramite dividendo in contanti.

BancoBPM tra i migliori di giornata (+1,36% a 2,462 euro), prima della diffusione dei risultati trimestrali.

Performance positiva anche per IntesaSanpaolo (+0,77% a 2,359 euro). Alcune banche d'affari hanno aumentato il target price sull'istituto dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre 2021.

In territorio negativo, invece, il Monte dei Paschi di Siena (-1,23% a 1,166 euro), dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre del 2021, che hanno visto il ritorno all’utile per l’istituto senese. Il management ha segnalato che, nonostante la riduzione dello shortfall atteso, al momento le stime di rafforzamento patrimoniale per 2,5 miliardi di euro non sono state riviste, inoltre, il Monte dei Paschi di Siena ritiene che l’operazione di rafforzamento patrimoniale, inizialmente ipotizzata per il terzo trimestre 2021, possa avvenire nel quarto trimestre del 2021 o nel primo semestre del 2022.

 

Telecom Italia TIM ha registrato un tonfo del 5,52% a 0,421 euro, dopo uno stop per eccesso di ribasso in avvio di seduta. Gli operatori collegano lo scivolone del titolo alle indiscrezioni riportate da La Repubblica. Secondo il quotidiano il progetto di una rete unica con Open Fiber sarebbe stato accantonato, in quanto nel PNRR (piano nazionale di ripresa e resilienza) non si fa alcun riferimento all’operazione.

 

Stellantis (+0,36%) e CNH Industrial (+4,42%) sono rimaste sotto i riflettori, dopo i forti rialzi messi a segno il giorno precedente.

Sono tornate le vendite su Ferrari (-2,81%).

 

Male Recordati (-3,03%), dopo la diffusione della trimestrale e dei target finanziari per il triennio 2021/2023.

 

Al segmento STAR spicca il rialzo di Sicit Group (+6,36% a 17,55 euro). La società ha comunicato di aver ricevuto una manifestazione di interesse e offerta non vincolante dal Gruppo Syngenta per promuovere un’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della compagnia, a un prezzo indicativo di 17,3 euro per azione; il prezzo non sarebbe ridotto per effetto dello stacco del dividendo di 0,55 euro per azione.

 

Prese di beneficio su A.S. Roma (-4,3% a 0,33 euro), dopo il rally degli ultimi due giorni.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.