NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Piazza Affari crolla: il FTSEMib ha perso il 3,5%!

Piazza Affari crolla: il FTSEMib ha perso il 3,5%!

Hanno pesato le tensioni diplomatiche tra Stati Uniti e Cina. Pessima giornata per i bancari. In rosso i petroliferi, nel giorno della riunione dell’OPEC

di Edoardo Fagnani 6 dic 2018 ore 18:38

Piazza Affari e le principali borse europee hanno chiuso la seduta odierna con ribassi superiori al 3%, in scia all’acuirsi delle tensioni diplomatiche tra stati Uniti e Cina, dopo che le autorità canadesi a Vancouver hanno arrestato Meng Wenzhou, Chief Financial Officer di Huawei.

Il FTSEMib ha lasciato sul terreno il 3,54% a 18.644 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 18.585 punti e un massimo di 19.138 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso il 3,38%. Performance decisamente negative anche per il FTSE Italia Mid Cap (-2,31%) e per il FTSE Italia Star (-2,49%).

Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,69 miliardi di euro, rispetto agli 1,77 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 1.105.767.847 azioni (707.472.658 nella seduta di ieri). Su 388 titoli trattati, 320 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati solo 40; invariate le restanti 28 azioni.

L’euro ha oscillato tra gli 1,135 e gli 1,14 dollari; alle 17.30 il bitcoin restava sotto i 4.000 dollari (meno di 3.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a 10 anni si è riportato sopra i 295 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

crollo-borsaPessima giornata per i bancari.

Unicredit ha subito uno scivolone del 5,57% a 10,982 euro, dopo uno stop per eccesso di ribasso. Gli analisti di Jefferies hanno tagliato da 18,4 euro a 16 euro il target price sulla banca, ipotizzando un rallentamento delle commissioni nei prossimi mesi; tuttavia gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni. Per lo stesso motivo la banca d’affari ha sforbiciato da 2,5 euro a 2,05 euro il target price su IntesaSanpaolo (-5,15% a 1,9734 euro); gli analisti hanno ribadito il giudizio “Hold” (mantenere) sull’istituto guidato da Carlo Messina.

Male anche UBI Banca che ha lasciato sul terreno il 5,75% a 2,689 euro.

 

Seduta negativa per i titoli del settore petrolifero, nel giorno della riunione dell’OPEC a Vienna.

ENI ha subito un calo del 3,19% a 13,834 euro.

Performance peggiore per Saipem, che ha perso il 6,39% a 3,679 euro.

Male anche Tenaris (-3,29% a 10,29 euro), che si è allineata al trend del comparto.

 

In rosso Telecom Italia (-3,01% a 0,554 euro). Oggi si è riunito il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica. Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore gli amministratori di Vivendi solleciteranno la convocazione di un'assemblea degli azionisti. “Il pretesto resterà la convocazione di un’assemblea, prima di quella di bilancio della primavera, per procedere alla nomina dei revisori”, ha evidenziato il quotidiano finanziario.

 

Male STM (-5,99% a 12,09 euro). La società risente della notizia dell’arresto di Meng Wenzhou, Chief Financial Officer di Huawei in Canada. STM, infatti, è uno dei maggiori fornitori del colosso tecnologico cinese.

 

Diasorin ha subito uno scivolone del 6,34% a 73,15 euro, dopo uno stop per eccesso di ribasso in avvio di giornata. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno tagliato da 100 euro a 76 euro il target price sulla società di diagnostica, in quanto non escludono difficoltà nel raggiungere gli obiettivi finanziari indicati per il 2018. Diasorin punta a chiudere il 2018 con ricavi in crescita nell’ordine del 9% rispetto al 2017 a cambi costanti; il margine operativo lordo, invece, dovrebbe aumentare del 12%, sempre a cambi costanti. Gli esperti hanno anche peggiorato da “Buy” (acquistare) a “Hold” (mantenere) il giudizio.

 

Chiusura di giornata in territorio negativo per la Juventus (-2,42% a 1,171 euro), dopo il forte rialzo messo a segno ieri. Il FTSE Italia Index Series Technical Committee ha ufficializzato che il 27 dicembre il titolo della squadra bianconera entrerà al FTSEMib.

Lo stesso giorno anche Amplifon (+1% a 15,09 euro) farà il suo ingresso nel principale paniere di Borsa Italiana.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: JUVENTUS FC DIASORIN TELECOM ITALIA UNICREDIT
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »