NAVIGA IL SITO

Rally delle borse europee: il FTSEMib sfonda quota 20mila punti!

Tra il 1° e il 5 giugno l'indice ha guadagnato il 10,9%. Le borse del Vecchio Continente hanno beneficiato dei dati sull'occupazione USA. Ottime performance per banche e petroliferi

di Edoardo Fagnani 5 giu 2020 ore 17:44

piazza-affari-verdeI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato rialzi nell'ordine del 2-3% nell'ultima seduta della settimana. Le borse del Vecchio Continente hanno beneficiato dei dati sull'occupazione USA, che a maggio 2020 hanno mostrato (a sorpresa) un aumento dei posti di lavoro. Secondo Massimo De Palma - Responsabile team Multi Asset Italia di GAM (Italia) SGR - sull’azionario, a fronte di valutazioni mediamente care, la chiave sarà discernere fra opportunità aperte dalla crisi (aziende con utili destinati a recuperare terreno nel medio termine) e situazioni non altrettanto reversibili. "Il value costituisce quindi potenzialmente un’ottima opportunità, in particolare in ambito industriale e finanziario, ma sarà decisiva la selettività", ha precisato l'esperto. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - ha segnalato che l'ottimismo permane dopo che la BCE ha sorpreso gli investitori con l'annuncio di un'iniezione di fondi suo piano di salvataggio superiore alle aspettative, una decisione che ha aumentato la fiducia degli investitori e ha spinto i prezzi delle azioni verso nuovi massimi.

Il FTSEMib ha terminato la seduta con un progresso del 2,82% a 20.188 punti (minimo di 19.869 punti, massimo di 20.198 punti), mentre il rialzo accumulato tra il 1° e il 5 giugno è stato del 10,9%. Il principale indice di Borsa Italiana si avvicina all’importante livello di 20.800 punti della chiusura del 6 marzo 2020, il giorno precedente al crollo dell’11,2%. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato il 2,68%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+2,04%) e per il FTSE Italia Star (+1%). Nella seduta del 5 giugno 2020 il controvalore degli scambi è salito a 4,13 miliardi di euro, rispetto ai 3,51 miliardi di giovedì; sono passate di mano 1.330.276.113 azioni (1.181.764.416 nella seduta di giovedì). Su 446 titoli trattati, 319 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 100; invariate le restanti 27 azioni.

L’euro è tornato a 1,13 dollari, mentre il bitcoin ha oscillato tra i 9.500 e i 10.000 dollari (circa 8.500 euro).

Lo spread Btp-Bund è sceso a 172 punti.

 

Seduta spumeggiante per i titoli del settore bancario.

Spiccano i rialzi di IntesaSanpaolo (+4,66%) e UniCredit (+4,74%).

Performance migliori per il BancoBPM (+6,76%) e per BPER Banca (+9,73%).

Il Monte dei Paschi di Siena si è allineato al trend del comparto (+6,05%). Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore l'istituto dovrà aggiornare il piano industriale con target finanziari più reali alla luce anche del mutamento dello scenario economico. Per il quotidiano finanziario il focus sarà il trasferimento degli Npl ad Amco.

Rialzo superiore al 25% per Banca Profilo (+26,4%), dopo aver presentato il piano industriale per il periodo 2020/2023. Inoltre, il fondo Sator Private Equity Fund ha comunicato di aver avviato, in coerenza con le proprie politiche di investimento e con l’imminente termine di durata del Fondo, un processo finalizzato alla valorizzazione della partecipazione di controllo detenuta in Banca Profilo.

 

Molto bene anche i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio a New York (contratto con scadenza a luglio 2020) ha toccato i 39 dollari al barile.

ENI ha guadagnato il 6,05%. Il consiglio di amministrazione del Cane a sei zampe ha approvato la nuova struttura organizzativa della società. In particolare, il colosso petrolifero sarà strutturato in due nuove Direzioni Generali. Inoltre, le strutture centrali saranno strutturate per supportare l’amministratore delegato nelle funzioni di controllo compliance e risk management integrate e le Direzioni Generali nel raggiungimento dei loro obiettivi.

Performance migliore per Saipem (+9,47%).

 

Da segnalare il forte rialzo di Salvatore Ferragamo (+8,28%). Secondo alcuni operatori la società del lusso potrebbe essere coinvolta in operazione straordinarie tra gruppi del settore.

 

Non si è fermata la corsa di Leonardo (+5,99%). Il titolo della società aerospaziale ha registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib, con un rialzo del 26,4% tra il 1° e il 5 giugno.

 

Male DiaSorin, che ha lasciato sul terreno il 4,71% dopo uno stop per eccesso di ribasso. Tra il 1° e il 5 giugno il titolo della società di diagnostica ha perso complessivamente l'11,9% e ha registrato la peggiore performance della settimana al FTSEMib.

 

In forte progresso Cattolica Assicurazioni (+5,09%). La compagnia assicurativa ha comunicato che, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni da parte delle competenti autorità, ha effettuato il closing dell’operazione di acquisizione del 40% di Cattolica Life da Banca Popolare di Vicenza in Liquidazione Coatta Amministrativa e la contestuale cessione del 100% della società al gruppo riassicurativo Monument Re.

 

Chiusura positiva per Rai Way (+4,07%). Secondo quanto riportato su La Repubblica sarebbe tornata in auge l’ipotesi di un’integrazione con EI Towers.

 

Tra i titoli a minore capitalizzazione è proseguito il rally di Trevi Group. Il titolo è balzato del 21,7% a 0,028 euro, dopo essere rimasto sospeso per gran parte della giornata.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »