NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude con un ribasso

I principali indici di Borsa Italiana hanno registrato ribassi nell’ordine del punto percentuale. Oggi la borsa di Francoforte è rimasta chiusa per festività. Giornata negativa per i bancari

di Edoardo Fagnani 5 giu 2017 ore 18:09

Piazza Affari e le principali borse europee hanno iniziato la settimana con una seduta negativa. Oggi la borsa di Francoforte è rimasta chiusa per festività. Giornata di vendite per i bancari. Spicca il pesante ribasso subito dalla Juventus, dopo la sconfitta nella finale di Champions League.

I principali indici di Borsa Italiana hanno registrato ribassi nell’ordine del punto percentuale. Il FTSEMib ha subito una flessione dello 0,99% a 20.721 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.712 punti e un massimo di 20.950 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,95%. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,66%) e il FTSE Italia Star (-0,7%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,62 miliardi di euro, rispetto ai 2,3 miliardi di venerdì; oggi sono passate di mano 428.173.017 azioni (483.016.542 nella seduta di venerdì). Su 358 titoli trattati, 238 hanno terminato la giornata con un ribasso, mentre le performance positive sono state 106; invariate le restanti 14 azioni.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,125 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

azioni-di-mercatoGiornata negativa per i bancari.

Segno meno per Unicredit; il titolo dell’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier ha subito una flessione dell’1,42% a 15,27 euro.

Performance peggiore per il BancoBPM (-2,73% a 2,784 euro).

Monte dei Paschi di Siena è rimasta sospesa dalle contrattazioni. Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore di sabato gli strumenti finanziari quotati emessi dall’istituto senese potrebbero tornare alle contrattazioni tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, dopo che le autorità europee preposte avranno approvato il paino di ristrutturazione della banca. Le azioni del Monte dei Paschi di Siena sono sospese dallo scorso 22 dicembre.

 

Italgas ha lasciato sul terreno l’1,74% a 4,756 euro. Gli analisti di HSBC hanno alzato da 4,1 euro a 4,7 euro il target price sulla società. Tuttavia, gli esperti hanno peggiorato da “Buy” (acquistare) a “Hold” (mantenere) il giudizio, dopo il rialzo messo a segno negli ultimi tre mesi.

 

Mediaset ha ceduto il 3,51% a 3,46 euro. Goldman Sachs ha alzato da 3,79 euro a 3,89 euro il target price sul gruppo del Biscione. Gli esperti hanno ribadito il giudizio “Neutrale”.

 

Pessima giornata per la Juventus: il titolo ha subito uno scivolone dell’11,6% a 0,702 euro, dopo uno stop in avvio per eccesso di ribasso. Sabato i bianconeri hanno perso la finale di Champions League disputata a Cardiff contro il Real Madrid: i blancos hanno battuto la squadra allenata da Massimiliano Allegri per 4 a 1.

 

Anche oggi in rialzo Maire Tecnimont (+6,47% a 4,28 euro). Gli analisti di Mediobanca hanno alzato da 3,3 euro a 4,5 euro il prezzo obiettivo sulla società, in seguito al miglioramento delle stime sui ricavi e sulla redditività per l’esercizio in corso, dopo la commessa ottenuta in Russia; gli esperti hanno confermato il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato). Per lo stesso motivo Equita sim ha alzato da 4,2 euro a 4,3 euro il target price su Maire Tecnimont e ha ribadito l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »