NAVIGA IL SITO

Borse, prosegue il trend negativo: FTSEMib -1,3%

Le principali borse europee hanno registrato ribassi nell'ordine dell'1-2%. Vendite su Telecom Italia TIM e Leonardo. Ralzo a due cifre per Safilo

di Edoardo Fagnani 5 ago 2019 ore 17:50

Avvio di settimana decisamente negativo per Piazza Affari e per le borse europee: è proseguito il trend negativo della principali borse del Vecchio Continente, che hanno registrato ribassi nell’ordine dell’1-2%. Nick Wall, co-gestore del fondo Merian Strategic Absolute Return Bond di Merian Global Investors, ha segnalato che il motivo principale delle vendite sui mercati azionari è da ricercare nella decisione della Cina di permettere la svalutazione del renmimbi (la moneta cinese) contro il dollaro. "Tutto ciò ha molteplici implicazioni. La più ovvia è che rende un accordo commerciale improbabile nel breve termine, soprattutto dopo che è stato riferito che alle aziende cinesi è stato detto di bloccare le importazioni di prodotti agricoli statunitensi", ha precisato l'esperto.

milano-negativaIl FTSEMib ha subito un calo dell’1,3% a 20.773 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.688 punti e un massimo di 20.964 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso l’1,18%. In rosso anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,28%) e il FTSE Italia Star (-0,78%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,3 miliardi di euro, rispetto ai 2,94 miliardi di venerdì; sono passate di mano 582.137.975 azioni (615.681.733 nella seduta di venerdì). Su 421 titoli trattati, 296 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 97; invariate le restanti 28 azioni.

L’euro ha sfiorato gli 1,12 dollari, mentre il bitcoin è balzato a oltre 11.500 dollari (poco più di 10.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund ha superato i 210 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Al FTSEMib qualche performance positiva tra i titoli del settore bancario.

Si segnala il rialzo messo a segno da IntesaSanpaolo che ha guadagnato lo 0,78% 1,9678 euro.

Ottima giornata per Banca Ifis (+5,68% a 13,96 euro). Venerdì l’istituto ha annunciato di aver sottoscritto con Gruppo Credito Fondiario una lettera di intenti non vincolante, finalizzata a studiare la realizzazione di una partnership nei settori del debt servicing e debt purchasing. Intanto, gli analisti di Equita sim hanno limato da 17,1 euro a 16,7 euro il target price sull’istituto, ma hanno migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni.

 

Telecom Italia TIM ha perso il 2,26% a 0,4883 euro. Il Sole24Ore nel week-end ha riportato le ultime novità sulla possibile integrazione tra la compagnia telefonica e Open Fiber. Il nodo più controverso è quello relativo alla valutazione di quest’ultima, controllata pariteticamente da Cdp e Enel. L’idea che ha in testa Telecom Italia TIM, secondo Il Sole24Ore, sarebbe quella di coinvolgere un fondo infrastrutturale internazionale.

 

Ancora uno scivolone di CNH Industrial, che terminato la giornata con ribasso del 4,2% a 8,352 euro.

Un calo frazionale per Fiat Chrysler Automobiles (-0,32% a 11,672 euro). Secondo quanto riportato dal Financial Times l’amministratore delegato del gruppo automobilistico, Mike Manley, sarebbe pronto a riprendere i contatti con Renault per valutare un progetto di integrazione con il colosso francese. Intanto, gli analisti di Jefferies hanno tagliato da 16 euro a 14 euro il target price su Fiat Chrysler Automobiles dopo la diffusione dei risultati semestrali.

Anche Ferrari (-1,43% a 140,85 euro) ha chiuso con un ribasso. Dopo la diffusione dei risultati trimestrali gli analisti di Société Générale hanno incrementato da 141 dollari a 183 dollari (circa 164 euro) il prezzo obiettivo sul Cavallino Rampante, ipotizzando un forte miglioramento della marginalità nei prossimi esercizi; gli esperti hanno anche migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni. Anche Kepler Cheuvreux e Mediobanca hanno aumentato il target price su Ferrari, portandolo rispettivamente a 140 euro e a 123 euro; entrambe le banche d’affari hanno un giudizio “Neutrale”.

 

Leonardo ha lasciato sul terreno il 2,71% a 10,425 euro. La società aerospaziale ha comunicato di avere ceduto ad Emera l’intera partecipazione detenuta in Eurotech (+4,16% a 4,88 euro), pari all’11,08% del capitale (3.936.461 azioni). Le azioni sono state vendute a un prezzo unitario di 4,58 euro, per un corrispettivo complessivo pari a circa 18 milioni di euro.

 

Safilo ha terminato la giornata con un balzo dell’11% a 0,979 euro. Venerdì la società ha comunicato i risultati del primo semestre del 2019, periodo chiuso con ricavi per 495,92 milioni di euro, in aumento del 6,5% rispetto ai 465,73 milioni ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno. Safilo ha terminato lo scorso semestre con un utile netto adjusted di 8,7 milioni di euro, rispetto al rosso di 4,3 milioni contabilizzato nel primo semestre del 2018; la perdita netta contabile è stata di 273,18 milioni di euro, in seguito a poste straordinarie per oltre 227 milioni di euro. Dopo la diffusione dei risultati semestrali gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato da un euro a 1,3 euro il target price su Safilo, in seguito al miglioramento della stima sull’utile per azione adjusted relativo al 2020. Gli esperti hanno anche migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni, dopo il forte ribasso subito dal titolo nell’ultimo anno.

 

Al segmento STAR si segnala il forte ribasso di Prima Industrie (-5,82% a 12,62 euro). Dopo la diffusione dei risultati semestrali gli analisti di Banca IMI hanno tagliato da 29 euro a 16,5 euro il target price sulla società, in seguito alla riduzione delle stime sul fatturato e sulla redditività per il biennio 2019/2020. Gli esperti hanno anche peggiorato il giudizio, portandolo da “Buy” (acquistare) a “Add” (aggiungere).

 

Bio-ON in forte recupero, dopo la forte volatilità registrata la scorsa settimana; il titolo ha registrato un progresso dell’8,15% a 20,7 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di rialzo. In mattinata la società quotata all’AIM Italia ha comunicato di aver depositato un esposto presso la Procura della Repubblica di Bologna, in relazione al video e al report pubblicati da Quintessential Capital Management (QCM). A sua volta il fondo statunitense ha ribattuto alle accuse mosse dal management di Bio-ON.

 

Debutto spumeggiante per Iervolino Entertainment all'AIM Italia. Il titolo ha guadagnato il 18% a 2,3 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di rialzo. La società, specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi rivolti al mercato internazionale, ha debuttato oggi all’AIM Italia: le azioni sono state collocate a un prezzo unitario di 1,95 euro.

Tutte le ultime su: piazza affari Quotazioni: TELECOM ITALIA LEONARDO BIO ON
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di tirocinio: forma, durata, retribuzione e dimissioni

Il contratto di tirocinio rappresenta la formula con cui si realizzano gli stage e per questo è noto anche come contratto di stage. Questo contratto prevede infatti che il tirocinante sia educato a svolgere un’attività lavorativa.

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »