NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude sui massimi di giornata

Male STM, in linea con il trend negativo del settore dei chip. Il Monte dei Paschi di Siena ha consolidato il recente rally. seduta brillante per Leonardo

di Edoardo Fagnani 4 gen 2024 ore 17:41

mercato-andamentoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno chiuso la giornata in territorio positivo, dopo i ribassi subiti nella seduta precedente. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - ha segnalato che finora lo STOXX50 ha reagito positivamente al di sopra del supporto di 4.430 punti, impedendo al mercato un calo maggiore dopo il sell-off del 3 gennaio 2024. "Tuttavia, la situazione è diventata minacciosamente ribassista, e anche se un pull-back verso 4.500 punti rimane possibile, una rottura di 4.430 punti potrebbe far scendere i prezzi verso 4.375 punti e 4.330 punti per estensione", ha avvertito l'esperto.

Il FTSEMib ha guadagnato l'1,01% a 30.404 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 30.129 punti e un massimo di 30.410 punti. Il FTSE Italia All Share ha messo a segno un progresso dell'1%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,03%) e per il FTSE Italia Star (+0,47%). Nella seduta del 4 gennaio 2024 il controvalore degli scambi è salito a 2,52 miliardi di euro, rispetto ai 2,22 miliardi di mercoledì.

Alle 17.30 il bitcoin era tornato sotto i 44.000 dollari (circa 40.000 euro).

Lo spread Btp-Bund ha oscillato tra i 165 e i 170 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha toccato il 3,8%.

L’euro ha superato gli 1,095 dollari.

 

STM ha perso il 3,86% a 41,35 euro, in linea con il trend negativo del settore dei chip. Il comparto ha risentito delle indicazioni di Mobileye Global (società attiva nel settore dei chip per guida assistita) sui ricavi per l'esercizio in corso, risultate decisamente inferiori al consensus degli analisti.

 

Leonardo ha registrato un rialzo del 5,73% a 16,33 euro. Gli analisti di Bernstein hanno incrementato il prezzo obiettivo sulla società aerospaziale, portandolo da 15,5 euro a 19,5 euro; gli esperti hanno anche migliorato ad "Outperform" (farà meglio del mercato) il rating.

 

I titoli del settore bancario sono rimasti sotto i riflettori.

Il Monte dei Paschi di Siena (+0,91% a 3,315 euro) ha consolidato il recente rally.

Spiccano i progressi del BancoBPM (+4,05%), di BPER Banca (+3,14%) e di UniCredit (+3,08%).

 

In forte rialzo le utilities.

In particolare, Enel ha guadagnato l'1,48% a 6,724 euro. La controllata Enel Green Power North America ha perfezionato un accordo con ORMAT Technologies per la vendita di un portafoglio di asset rinnovabili negli Stati Uniti. Il corrispettivo complessivo dell'operazione ammonta a 271 milioni di dollari, pari a circa 250 milioni di euro. Enel prevede che l’operazione complessiva genererà un effetto positivo sull’indebitamento netto del gruppo nell'ordine dei 250 milioni di euro e un impatto negativo di circa 30 milioni di euro sul risultato netto reported.

 

Performance brillante anche per Saipem (+3,22%).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.