NAVIGA IL SITO

FTSEMib, il 2021 parte con un (frazionale) rialzo

Fiat Chrysler Automobiles ha guadagnato l'1,5%. L’assemblea degli azionisti ha approvato il progetto di integrazione con la francese PSA. Male ENI e i bancari

di Edoardo Fagnani 4 gen 2021 ore 17:46

mercato-positivo_2Elevata volatilità per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le principali piazze finanziarie europee nella prima seduta del 2021, in scia all'avvio negativo di Wall Street. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades – ha segnalato una maggiore propensione al rischio da parte degli investitori. “I vaccini anti Covid, gli aiuti della banca centrale e le misure di stimolo da parte dei governi continuano a sostenere il sentiment del mercato e probabilmente rimarranno i principali driver di mercato per il primo trimestre”, ha evidenziato l’esperto.

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un rialzo dello 0,37% a 22.316 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 22.228 punti e un massimo di 22.493 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,43%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,35%) e il FTSE Italia Star (+0,8%). Nella seduta del 4 gennaio 2021 il controvalore degli scambi è salito a 2,37 miliardi di euro, rispetto agli 1,3 miliardi del 30 dicembre 2020; sono passate di mano 633.105.181 azioni (382.464.049 nella seduta del 30 dicembre 2020). Su 450 titoli trattati, 213 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 208; invariate le restanti 29 azioni.

L’euro è tornato sotto gli 1,23 dollari, mentre il bitcoin è scivolato sotto i 31.000 dollari (circa 25.000 euro), dopo aver toccato un massimo a 33.650 dollari. Lo spread Btp-Bund è risalito a 115 punti.

 

Fiat Chrysler Automobiles ha registrato un progresso dell'1,5% a 14,88 euro, dopo aver toccato un massimo intraday a 15,186 euro. L’assemblea straordinaria degli azionisti del gruppo automobilistico ha approvato il progetto di integrazione con la francese PSA, operazione che darà vita al nuovo gruppo Stellantis. Anche l'assemblea deli soci del gruppo transalpino ha dato il via libera all'operazione. FCA e PSA prevedono di perfezionare la fusione il 16 gennaio 2021. La negoziazione delle azioni ordinarie Stellantis a Piazza Affari avrà inizio lunedì 18 gennaio 2021. Inoltre, nell'ambito del progretto di integrazione con PSA, il consiglio di amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato l'assegnazione di un dividendo straordinario condizionato di 1,84 euro per azione ordinaria, corrispondente ad una distribuzione complessiva di circa 2,9 miliardi di euro.

 

Forte volatilità sui titoli del settore petrolifero, dopo che a New York il prezzo del greggio (future con scadenza a febbraio 2021) è scivolato sotto i 48 dollari al barile. Inoltre, era in programma un meeting dell’OPEC.

ENI ha perso oltre un punto percentuale (-1,17% a 8,448 euro). Il titolo del colosso petrolifero risnte anche della decisione di Bernstein di tagliare da 11 euro a 7 euro il target price; inoltre, gli esperti hanno peggiorato il giudizio a “Market perform” (neutrale).

Chiusura positiva, invece, per Saipem (+1,04% a 2,228 euro).

 

Da segnalare l'ottima performance di Enel (+2,19% a 8,457 euro).

 

Giornata negativa per i bancari.

BPER Banca ha terminato la seduta con un calo dell'1,55%. L’istituto ha comunicato di avere concluso l’operazione di cartolarizzazione di un portafoglio di sofferenze denominata “SUMMER”, in linea con quanto previsto nell’ambito della più ampia azione di de-risking e miglioramento dell’asset quality.

Performance negativa anche per UniCredit (-0,85% a 7,583 euro).

 

Generali ha lasciato sul terreno l'1,33% a 14,07 euro. Il Leone di Trieste ha siglato un accordo per l’acquisizione da AXA del 100% di AXA Insurance (AXA Grecia) per un corrispettivo di 165 milioni di euro. Inoltre, Generali ha rinegoziato l’accordo di distribuzione in essere tra AXA Grecia e Alpha Bank in scadenza a marzo 2027, estendendolo per 20 anni dal closing con la definizione di futuri pagamenti da parte delle compagnie di Generali in Grecia ad Alpha Bank.

 

Giornata decisamente positiva per STM (+3,83% a 31,72 euro), in linea con il trend del settore dei semiconduttori.

 

Sono rimaste sotto i riflettori le tre matricole che hanno debuttato all'AIM Italia lo scorso 30 dicembre 2020.

Convergenze ha terminato la sedua con un progresso del 48,6% a 3,9 euro, mentre eVISO ha registrato un balzo del 22% a 2,5 euro. Al contrario, Planetel ha perso il 2,22% a 4,575 euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »