NAVIGA IL SITO

Brusco stop per Piazza Affari! Il FTSEMib chiude sui minimi

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta odierna in territorio negativo. In generale ribasso i bancari, con la sola eccezione del BancoBPM

di Edoardo Fagnani 4 dic 2018 ore 18:23

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta odierna in territorio negativo: in particolare, il FTSEMib ha perso oltre un punto percentuale. Secondo gli esperti di Vontobel il principale indice di Borsa Italiana potrebbe essere a un punto di svolta e le prossime sedute potrebbero innescare o meno la miccia del tanto atteso rally di Natale. "Rally quest’anno atteso più che mai, visto che il listino tricolore fino a venerdì scorso si confermava essere YTD tra i peggiori indici europei, in compagnia del DAX", hanno ricordato gli esperti.

Il FTSEMib ha subito una flessione dell’1,37% a 19.353 punti, il minimo di giornata (massimo di 19.623 punti). Il FTSE Italia All Share ha perso l’1,26%. In calo di mezzo punto percentuale il FTSE Italia Mid Cap (-0,49%) e il FTSE Italia Star (-0,51%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,69 miliardi di euro, rispetto ai 2,99 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 972.771.435 azioni (1.536.278.478 nella seduta di ieri). Su 366 titoli trattati, 238 hanno registrato una performance negativa, mentre i segni più sono stati 106; invariate le restanti 22 azioni.

L’euro è sceso a 1,135 dollari; alle 17.30 il bitcoin era tornato sotto i 4.000 dollari (poco meno di 3.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a 10 anni ha sfiorato i 290 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

azioni-di-mercatoIn generale ribasso i bancari.

Ha fatto eccezione il BancoBPM che ha guadagnato lo 0,41% a 2,207 euro. Ancora indicazioni dalle banche d’affari sull’istituto. Mediobanca ha alzato da 1,85 euro a 2,35 euro il target price sulla banca, apprezzando il programma di cessione delle sofferenze. Per lo stesso motivo Jp Morgan ha incrementato da 2,2 euro a 2,4 euro il target price sull’istituto. Gli esperti delle due banche d’affari hanno confermato il giudizio “Neutrale”. Equita sim ha aumentato ancora il prezzo obiettivo sul BancoBPM, ora fissato a 3,1 euro, in seguito al miglioramento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2019/2020; gli analisti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 3 dicembre Marshall Wace ha diminuito dal 2,56% al 2,4% lo "short" sul BancoBPM. Anche AHL Partners ha ridotto la posizione corta sull'istituto, portandola dallo 0,98% allo 0,87%. Al contrario, ABACO ASSET MANAGEMENT e PDT Partners hanno aumentato lo "short" sulla banca, portandolo rispettivamente allo 0,6% e all'1,11%.

Il Monte dei Paschi di Siena ha subito una flessione dell’1,93% a 1,73 euro. L’agenzia Moody’s ha peggiorato il rating a lungo termine del debito senior unsecured del Monte dei Paschi di Siena, portandolo a "Caa1" da "B3’", confermando l'istituto tra gli emittenti speculativi. L'agenzia ha ribadito il rating a lungo termine sui depositi a "B1 e il standalone baseline credit assessment (BCA) a "caa1". L’outlook a lungo termine sui depositi è stato modificato a "negativo" da "stabile", in linea con l’outlook negativo assegnato al debito senior unsecured.

Chiusura decisamente negativa anche per IntesaSanpaolo (-2,3% a 2,064 euro) e per Unicredit (-2,01% a 11,494 euro).

Performance peggiore per UBI Banca che ha lasciato sul terreno il 3,51% a 2,804 euro.

Banca Carige invariata a 0,0019 euro. Il Sole24Ore ha scritto che "nel caso in cui l’assemblea dei soci di Banca Carige del 22 dicembre non approvasse la delega al consiglio di amministrazione per l’aumento di capitale da 400 milioni da realizzarsi in primavera" il rendimento del bond emesso per salvare l'istituto potrebbe passare dal 13% previsto in condizioni ordinarie al 16%. Questa ipotesi, secondo quanto riportato dal quotidiano finanziario, porterebbe il fondo interbancario di tutela dei depositi "a incassare una cedola lorda annua di 51,2 milioni, destinata a compromettere la redditività di Carige".

Banca Intermobiliare ha perso il 5,73% a 0,1876 euro. I diritti relativi all'aumento di capitale hanno subito un tonfo del 35,5% a 0,0218 euro.

 

Giornata decisamente negativa per Fiat Chrysler Automobiles (-1,97% a 14,818 euro). Il Ministero dei Trasporti ha comunicato che nel mese di novembre 2018 in Italia sono state immatricolate circa 147mila vetture, il 6,3% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Fiat Chrysler Automobiles ha fatto peggio del mercato. Lo scorso mese le immatricolazioni del gruppo sono state di poco inferiori alle 36mila unità, il 9,8% in meno rispetto a novembre del 2017. Di conseguenza, la quota di mercato di Fiat Chrysler Automobiles in Italia si è attestata al 24,3%.

 

Diasorin ha guadagnato lo 0,53% a 75,4 euro. La società di diagnostica ha fatto il suo ritorno al FTSEMib prendendo il posto di Luxottica. Diasorin era uscita dal paniere principale di Piazza Affari il 23 dicembre 2013.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »