NAVIGA IL SITO

Borse in rosso. Il FTSEMib ha perso l'1%

Elevata volatilità per Telecom Italia TIM, dopo il forte rialzo messo a segno la scorsa settimana. Ancora un rally per Tiscali, più volte sospesa per eccesso di rialzo

di Edoardo Fagnani 31 ago 2020 ore 17:48

piazza-affari-rossoAvvio di settimana all'insegna della volatilità per le Borse. I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta in territorio negativo, dopo essere arrivati a guadagnare anche un punto percentuale in mattinata.

Il FTSEMib ha chiuso in calo dell'1,04% a 19.634 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.616 punti e un massimo di 20.081 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,94%. Variazioni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (-0,33%) e per il FTSE Italia Star (+0,56%). Nella seduta del 31 agosto 2020 il controvalore degli scambi è sceso a 1,6 miliardi di euro, rispetto agli 1,61 miliardi di venerdì; sono passate di mano 1.934.178.266 azioni (1.732.497.164 nella seduta di venerdì). Su 414 titoli trattati, 244 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 138; invariate le restanti 32 azioni.

L’euro ha toccato gli 1,195 dollari, mentre il bitcoin è rimasto oltre gli 11.500 dollari (quasi 10.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è allargato a 155 punti.

 

Elevata volatilità per Telecom Italia TIM (-0,5% a 0,3988 euro, con un massimo a 0,4136 euro in avvio), dopo il forte rialzo messo a segno la scorsa settimana. In giornata si è riunito il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica, per discutere del progetto FiberCop.

Tiscali ha terminato la seduta con un balzo del 38,6% a 0,0183 euro. Nel corso della giornata il titolo è stato più volte sospeso per eccesso di rialzo.

 

Hanno prevalso le vendite sui titoli del settore bancario.

Chiusura negativa per Mediobanca (-2,1%). Secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters, a breve la Delfin di Leonardo Del Vecchio potrebbe salire sopra il 10% del capitale dell’istituto di Piazzetta Cuccia.

In ribasso di oltre un punto percentuale per IntesaSanpaolo (-1,08% a 1,8052 euro). Borsa Italiana ha comunicato che nell’ambito dell’obbligo di riacquisto di azioni di UBI Banca (-1,14%) da parte dell’istituto guidato da Carlo Messina, nei primi cinque giorni dell’operazione sono state presentate richieste per 2.762.211 azioni, pari al 2,459% dei titoli oggetto delle richieste di vendita.

Performance peggiori per BPER Banca (-3,32%) e per UniCredit (-2,33%).

 

Rimbalzo di DiaSorin (+3,91%), dopo la pesante correzione subita la scorsa settimana.

 

Acotel ha chiuso in frazionale rialzo (+0,43% a 2,31 euro). Il titolo è tornato alle contrattazioni, dopo una sospensione di circa un mese.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »