NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib parte bene ma chiude in rosso

Pesano le tensioni politiche tra M5S e PD, sulla definizione del programma del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte. Lo spread Btp-Bund è risalito a 175 punti: vendite sulle banche

di Edoardo Fagnani 30 ago 2019 ore 17:48

I maggiori indici di Borsa Italiana hanno terminato l’ultima seduta della settimana in territorio negativo, in scia alle tensioni politiche tra M5S e PD, sulla definizione del programma del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte. Lo spread Btp-Bund è risalito fino a 175 punti e, parallelamente, sono scattate le vendite sui titoli del settore bancario. Chiusura positiva, invece, per le principali borse europee, con Francoforte che ha guadagnato circa un punto percentuale.

mercato-neutroIl FTSEMib ha subito una flessione dello 0,35% a 21.323 punti (minimo di 21.255 punti, massimo di 21.559 punti); tuttavia, l’indice ha terminato la settimana con un progresso del 4,15%. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,37%. Variazioni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (-0,52%) e per il FTSE Italia Star (+0,13%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,1 miliardi di euro, rispetto ai 2,51 miliardi di giovedì; sono passate di mano 569.524.755 azioni (858.241.257nella seduta di giovedì). Su 409 titoli trattati, 191 hanno registrato un rialzo, mentre i segni meno sono stati 187; invariate le restanti 31 azioni.

L’euro è sceso a 1,1 dollari, mentre il bitcoin si è confermato a 9.500 dollari (poco oltre gli 8.500 euro).

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Sono scattate le vendite sui bancari, dopo la fiammata dello spread Btp-Bund a 175 punti.

Il Monte dei Paschi di Siena non ha fatto eccezione a questa tendenza e ha lasciato sul terreno il 4,88% a 1,45 euro, dopo uno stop per eccesso di rialzo in mattinata.

Pessima giornata anche per il BancoBPM (-3,35% a 1,8295 euro).

 

È proseguito il rally di CNH Industrial, dopo il forte rialzo messo a segno nella seduta di giovedì. Il titolo ha terminato la giornata con un progresso del 5,06% a 9,35 euro. Di conseguenza, CNH Industrial ha registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib: tra il 26 e il 30 agosto il titolo ha guadagnato complessivamente il 12,3%. Secondo quanto scritto su La Repubblica, martedì 3 settembre, in occasione dell'incontro con la comunità finanziaria a New York, l’azienda annuncerà lo spin-off delle attività di Iveco. Questa decisione sarebbe propedeutica alla quotazione di Iveco in Borsa. La Repubblica ha segnalato che martedì CNH Industrial potrebbe annunciare altre operazioni di riorganizzazione del gruppo.

 

Enel ha subito una flessione dello 0,57% a 6,594 euro. Il Sole24Ore ha scritto che il colosso elettrico è in corsa per rilevare Luz del Sur in Perù e Chilquinta in Cile, due società di distribuzione elettrica valutate almeno 3 miliardi di dollari. Secondo il quotidiano finanziario Enel dovrà vedersela con numerosi contendenti, tra cui la società elettrica cinese China Three Gorges corporation e il fondo infrastrutturale Usa I Squared Capital.

 

Prese di beneficio su Leonardo (-0,49% a 11,13 euro), dopo il rally registrato nelle precedenti tre sedute: il valore del titolo della società aerospaziale è passato dai 10,035 euro di lunedì 26 agosto agli 11,185 euro della chiusura del 29 agosto. Secondo Matteo Oddi di Exante La chiusura del 29 agosto al di sopra della resistenza posizionata a quota 10,85 euro ha fornito nuove certezze ai compratori e ora il mercato ha la possibilità di spingersi verso nuovi massimi annuali. “Nel breve termine è importante la tenuta del pivot point a 10,85 euro per riprendere il rally e superare la resistenza a 11,3 euro, ultimo vero baluardo verso il test dei massimi annuali a 11,84 euro; una mossa al di sopra dei massimi annuali aprirebbe la strada a un’estensione cospicua del rally, poiché la successiva resistenza significativa si trova “solo” a 12,8 euro”, ha evidenziato l’esperto. Secondo Matteo Oddi soltanto una chiusura giornaliera al di sotto di 10,28 euro invertirebbe il trend attuale.

 

Chiusura sotto la parità per la Juventus FC (-1,11% a 1,475 euro), che ha registrato la peggiore performance della settimana al FTSEMib: tra il 26 e il 30 agosto il titolo ha lasciato sul terreno il 6,8%. Giovedì 29 agosto sono stati effettuati i sorteggi per la fase a gironi dell'edizione 2019/2020 della Champions League. Il club bianconero incontrerà gli spagnoli dell'Atletico Madrid, i tedeschi del Bayer Leverkusen e i russi del Lokomotiv Mosca.

 

Tra i titoli a minore capitalizzazione spicca il rialzo di Safilo Group (+2,59% a 0,99 euro). La società e HUGO BOSS hanno annunciato il rinnovo dell’accordo di licenza per le collezioni di occhiali da sole e da vista a marchio BOSS e HUGO. L’accordo avrà durata fino al 31 dicembre 2025.

Tutte le ultime su: piazza affari Quotazioni: JUVENTUS FC ENEL BCA MPS CNH INDUSTRIAL
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di tirocinio: forma, durata, retribuzione e dimissioni

Il contratto di tirocinio rappresenta la formula con cui si realizzano gli stage e per questo è noto anche come contratto di stage. Questo contratto prevede infatti che il tirocinante sia educato a svolgere un’attività lavorativa.

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »