NAVIGA IL SITO

Le banche fanno rimbalzare il FTSEMib

Spicca il forte rialzo messo a segno da UniCredit. Generali ha chiuso in progresso di quasi un punto percentuale. Pessima seduta, invece, per Telecom Italia TIM

di Edoardo Fagnani 29 set 2021 ore 17:43

mercato-positivo_2I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta in territorio positivo.

Il FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,64% a 25.737 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 25.577 punti e un massimo di 25.826 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,6%. Performance positive anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,25%) e per il FTSE Italia Star (+0,59%). Nella seduta del 29 settembre 2021 il controvalore degli scambi è sceso a 2,3 miliardi di euro, rispetto ai 3,27 miliardi di martedì; sono passate di mano 730.240.005 azioni (801.324.818 nella seduta di martedì).

Alle 17.40 il bitcoin si era riportato sotto i 42.000 dollari (circa 36.000 euro).

Lo spread Btp-Bund è tornato sotto i 105 punti.

L’euro è sceso sotto gli 1,165 dollari.

 

In generale rialzo i titoli del settore bancario.

UniCredit ha guadagnato il 3,73% a 11,5 euro. Secondo quando scritto su Il Sole24Ore in occasione del CdA per l’approvazione dei risultati del terzo trimestre 2021, in programma per il 27 ottobre, i vertici dell’istituto potrebbero comunicare l’esito delle trattative con il Ministero dell’economia e delle finanze in merito al controllo del Monte dei Paschi di Siena (+0,69%). Il quotidiano finanziario ha segnalato che UniCredit punta a risolvere la questione prima della presentazione del nuovo piano industriale, che potrebbe essere svelato alla fine di novembre.

Molto bene anche BPER Banca (+2,56% a 1,9435 euro) e Mediobanca (+2,73% a 10,335 euro).

 

Generali è salita dello 0,93% a 18,42 euro. La compagnia assicurativa ha comunicato che è stato pubblicato il documento relativo all’offerta pubblica di acquisto volontaria lanciata su Cattolica Assicurazioni (-0,63% a 7,105 euro). L’operazione prenderà il via lunedì 4 ottobre 2021. Il consiglio di amministrazione di Cattolica Assicurazioni ha ritenuto congruo, da un punto di vista finanziario, il corrispettivo di 6,75 euro per ciascuna azione ordinaria della compagnia portata in adesione all’offerta. Intanto, dalle comunicazioni diffuse dalla Consob il 29 settembre 2021 si apprende che dal 23 settembre Mediobanca è accreditata di una partecipazione aggregata in Generali, pari al 17,249% del capitale.

 

In forte ribasso, invece, Telecom Italia TIM (-2,78% a 0,3458 euro).

 

Al MidCap è proseguito il rialzo di Danieli&C. (+1,19% a 25,6 euro).

Molto bene anche Maire Tecnimont (+2,17% a 3,48 euro). La società si è aggiudicata una nuova commessa in Polonia per un ammontare di circa 200 milioni di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.