NAVIGA IL SITO

FTSEMib e borse europee chiudono in rosso

Spiccano le performance registrate da STM e Tenaris, dopo la diffusione dei risultati finanziari del primo trimestre del 2021. Al MidCap è proseguito il trend positivo di Mediaset

di Edoardo Fagnani 29 apr 2021 ore 17:46

mercato-azionario-negativoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta in territorio negativo.

Il FTSEMib ha subito un ribasso dello 0,74% a 24.278 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 24.151 punti e un massimo di 24.552 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,68%. Sotto la parità anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,24%) e il FTSE Italia Star (-0,67%). Nella seduta del 29 aprile 2021 il controvalore degli scambi è salito a 2,91 miliardi di euro, rispetto ai 2,05 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 641.534.554 azioni (562.084.184 nella seduta di mercoledì). Su 446 titoli trattati, 237 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 167; invariate le restanti 42 azioni.

Alle 17.40 il bitcoin era sceso sotto i 54.000 dollari (meno di 44.500 euro).

Lo spread Btp-Bund è rimasto oltre i 105 punti.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,21 dollari.

 

STM ha guadagnato l'1,62% a 32,52 euro. La società ha comunicato i risultati finanziari del primo trimestre del 2021, periodo chiuso con un aumento dei ricavi e della marginalità, risultati migliori rispetto alle stime del management. I vertici del gruppo italofrancese hanno fornito anche le stime finanziarie per il trimestre in corso e per l’intero 2021: per l’esercizio in corso il management prevede ricavi per 12,1 miliardi di dollari.

 

Performance negativa, invece, per Tenaris (-6,78% a 8,666 euro, dopo uno stop per eccesso di ribasso). La società ha diffuso i risultati del primo trimestre del 2021: i dati hanno evidenziato una forte contrazione dei ricavi e un miglioramento della redditività. Per i prossimi trimestri il management di Tenaris prevede un ulteriore recupero delle vendite e della marginalità.

In difficoltà anche Saipem (-4,92%) e Stellantis (-3,81%).

 

Vendite su Generali (-0,86% a 16,78 euro), nel giorno in cui l'assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio del 2020.

 

Al MidCap è proseguito il trend positivo di Mediaset. Il titolo del gruppo del Biscione ha messo a segno un rialzo del 6,02% a 2,746 euro. Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani a breve potrebbe arrivare un accordo tra Mediaset e Vivendi per chiudere i contenziosi tra le due aziende.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.