NAVIGA IL SITO

Piazza Affari riesce a chiudere in positivo

Prese di beneficio su Telecom Italia TIM dopo il forte rialzo messo a segno nella seduta precedente. Qualche spunto tra i titoli del settore bancario.

di Edoardo Fagnani 28 nov 2023 ore 17:41

mercato_29I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la giornata con variazioni frazionali.

Il FTSEMib ha registrato un rialzo dello 0,12% a 29.377 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 29.187 punti e un massimo di 29.378 punti. Il FTSE Italia All Share ha recuperato lo 0,13%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,3%) e per il FTSE Italia Star (+0,05%). Nella seduta del 28 novembre 2023 il controvalore degli scambi è salito a 1,8 miliardi di euro, rispetto agli 1,71 miliardi di lunedì.

Il bitcoin ha superato i 37.500 dollari (poco meno di 34.500 euro).

Lo spread Btp-Bund è tornato a 175 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso al 4,25%.

L’euro ha sfiorato gli 1,1 dollari.

 

Prese di beneficio su Telecom Italia TIM (-0,56% a 0,2653 euro) dopo il forte rialzo messo a segno nella seduta precedente.

 

Qualche spunto tra i titoli del settore bancario.

In progresso il Monte dei Paschi di Siena (+1,15% a 2,99 euro). La Consob ha ufficializzato l’ammontare della partecipazione detenuta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’istituto senese, a seguito della vendita della quota del 25% del capitale. Il MEF è accreditato del 39,232% del Monte dei Paschi di Siena, a fronte di una precedente partecipazione del 64,23%.

 

Al FTSEMib spicca il ribasso di DiaSorin (-2,79% a 85,16 euro). Gli analisti analisti di Equita sim hanno tagliato a 104 euro il target price sulla società di diagnostica, in seguito alla revisione delle stime finanziarie per il biennio 2023/2024; tuttavia, gli esperti hanno confermato l'indicazione di acquisto delle azioni.

 

Chiusura positiva, invece, per Inwit (+3,52%) e Iveco Group (+2,56%).

 

Tra le società a minore capitalizzazione si segnala il rialzo di Olidata (+4,59% a 0,57 euro). La società ha comunicato che la controllata Sferanet si è aggiudicata un accordo quadro relativo a prodotti software dall'azienda Snam. Il contratto ha un valore di circa 25 milioni di euro per i prossimi 3 anni, più possibili ulteriori 2 anni in opzione.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.