NAVIGA IL SITO

Ancora una seduta positiva per il FTSEMib (+2,1%)

Spiccano i rialzi di Stellantis e di Iveco Group dopo la diffusione dei risultati semestrali. Ottime performance anche per STM, Moncler e Prysmian

di Edoardo Fagnani 28 lug 2022 ore 17:42

milano-positivaI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta in territorio positivo, dopo la decisione della FED di alzare di 75 punti base i tassi di interesse.

Il FTSEMib ha guadagnato il 2,1% a 21.932 punti, il massimo di giornata (minimo di 21.636 punti). Il FTSE Italia All Share ha messo a segno un progresso del 2,03%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,7%) e per il FTSE Italia Star (+1,19%). Nella seduta del 28 luglio 2022 il controvalore degli scambi è salito a 1,98 miliardi di euro, rispetto agli 1,66 miliardi di mercoledì.

Lo spread Btp-Bund è sceso a 245 punti.

Fiammata del bitcoin che alle 17.40 aveva superato i 23.500 dollari (circa 23.000 euro).

L’euro è tornato oltre gli 1,015 dollari.

 

In evidenza Stellantis (+4,92% a 13,566 euro). Il colosso automobilistico ha diffuso i dati finanziari relativi al primo semestre del 2022, periodo chiuso con un aumento dei ricavi e della redditività. Sulla base dei risultati del primo semestre Stellantis ha confermato la guidance per l’esercizio in corso.

Molto bene anche Iveco Group (+6,62% a 5,864 euro). La società ha comunicato i risultati finanziari del 1° semestre del 2022 e ha fornito le stime finanziarie per l’intero esercizio. Il management prevede che la catena logistico-produttiva continui a rappresentare la sfida principale dell’anno, con problemi di costi e di disponibilità di energia, di aumento dei prezzi delle materie e di disponibilità di componenti.

 

Chiusura positiva per BPER Banca (+0,23% a 1,32 euro). L’agenzia Fitch ha rivisto al rialzo l’outlook del rating dell’istituto, portandolo da “Stabile” a “Positivo”. Gli esperti hanno confermato tutti i rating della banca, in particolare il rating emittente a lungo termine a “BB+” e il rating di lungo termine sui depositi a “BBB-”.

 

Sotto i riflettori STM (+3,63% a 36,27 euro), dopo la diffusione dei risultati finanziari del secondo trimestre del 2022, periodo chiuso con un forte aumento dei ricavi e della marginalità, risultati migliori rispetto alle stime del management. I vertici del gruppo italofrancese hanno fornito anche alcune stime finanziarie per il trimestre in corso e per l’intero 2022.

 

Ottima giornata per Prysmian (+5,59% a 30,2 euro). La società ha comunicato i risultati finanziari del 1° semestre del 2022, periodo caratterizzato da una forte crescita dei ricavi e della redditività, risultati superiori al consensus degli analisti. Di conseguenza, il management ha rivisto al rialzo le stime finanziarie per l’intero 2022.

 

Anche Azimut Holding (+4,95%) ha beneficiato dei risultati semestrali.

 

Poste Italiane ha perso lo 0,84% a 8,056 euro. La società ha comunicato i risultati economici e finanziari del 1° semestre 2022, periodo chiuso con ricavi e redditività in aumento. I numeri del solo 2° trimestri sono stati superiori al consensus degli analisti.

 

Enel ha guadagnato l'1,32% a 4,7935 euro. Prima della diffusione dei risultati semestrali il colosso elettrico ha comunicato che Enel Chile ha sottoscritto un accordo per la cessione della propria partecipazione del 99,09% in Enel Transmisión Chile a fronte di un corrispettivo in termini di equity di 1,35 miliardi di dollari, corrispondenti a 1,53 miliardi in termini di enterprise value, soggetto ad aggiustamento prezzo.

 

Moncler ha registrato un balzo dell'8,04% a 46,63 euro. Il gruppo dei piumini ha comunicato i risultati finanziari del 1° semestre del 2022, periodo chiuso con ricavi e redditività in forte miglioramento. Nonostante il perdurare di diverse incertezze sul fronte geopolitico, economico e sanitario, Moncler ritiene di avere un portafoglio di marchi e strategie di sviluppo chiare ed efficaci per continuare, anche nell’esercizio 2022, il percorso di crescita.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.