NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso (ma limita i danni)

I titoli del settore bancario sono rimasti sotto i riflettori: balzo di UBI Banca, mentre IntesaSanpaolo ha chiuso in rosso. Seduta decisamente positiva per FCA e Campari

di Edoardo Fagnani 28 lug 2020 ore 17:44

milano-negativaI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato ribassi frazionali. Secondo Andrew Lake - Head of Fixed Income di Mirabaud Asset Management - in questo momento i mercati sono molto resilienti. "Crediamo che ci saranno chiaramente altri stimoli in futuro e, con i segnali di una ripresa delle economie, siamo in un periodo in cui c'è un discreto sostegno per i mercati finanziari", ipotizza l'esperto. Andrew Lake ha evidenziato che il recupero dei mercati negli ultimi mesi si è limitato per la maggior parte a quelle aree che beneficiano del sostegno delle banche centrali. "Ci vorrà del tempo per valutare quanto la ripresa sia resistente e quanto tempo ci vorrà perché le cose si normalizzino, ma per ora lo slancio è ancora positivo", ha puntualizzato l'esperto.

Il FTSEMib ha registrato una flessione dello 0,59% a 19.903 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.698 punti e un massimo di 20.120 punti. Il FTSE Italia All Share ha lasciato sul terreno lo 0,55%. In rosso anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,39%) e il FTSE Italia Star (-0,53%). Nella seduta del 28 luglio 2020 il controvalore degli scambi è salito a 1,7 miliardi di euro, rispetto agli 1,45 miliardi di lunedì; sono passate di mano 457.156.743 azioni (518.746.979 nella seduta di lunedì). Su 400 titoli trattati, 224 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 150; invariate le restanti 26 azioni.

L’euro è rimasto oltre gli 1,17 dollari, mentre il bitcoin ha superato gli 11.000 dollari (circa 9.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è allargato a 152 punti.

 

I titoli del settore bancario sono rimasti sotto i riflettori. La BCE ha comunicato di aver esteso fino al 1° gennaio 2021 la raccomandazione agli istituti di credito di non distribuire dividendi e di non procedere con piani di acquisto di azioni proprie. Inoltre, la banca centrale si attende che la banche adottino politiche conservative in merito ai piani di remunerazione variabile, con l’obiettivo di mantenere un’adeguata solidità patrimoniale. Infine, la BCE ha ribadito che darà tempo a sufficienza agli istituti di credito per ristabilire le riserve di capitale e liquidità.

Balzo di UBI Banca (+8,25% a 3,581 euro). La Consob ha disposto la proroga d'ufficio del periodo di adesione dell'offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria promossa da IntesaSanpaolo (-0,84% a 1,7862 euro) avente ad oggetto azioni ordinarie emesse da UBI Banca per ulteriori due giorni di negoziazione. Pertanto il periodo di adesione all'offerta pubblica di scambio si concluderà giovedì 30 luglio 2020. Intanto, Borsa Italiana ha comunicato che al momento sono state portate in adesione 497.424.427 azioni, pari al 43,481% del capitale di UBI Banca.

 

Seduta decisamente positiva per Fiat Chrysler Automobiles (+2,2%). Gli operatori hanno segnalato i risultati semestrali migliori delle attese comunicati da PSA, il colosso francese prossimo partner della società quotata al FTSEMib.

 

In forte rialzo anche Campari (+5,42%), dopo la diffusione dei risultati semestrali, giudicati migliori delle attese da alcune banche d'affari.

 

Performance negativa, invece, per Moncler (-4,39%). Il gruppo dei piumini ha comunicato i risultati finanziari relativi al primo semestre del 2020, periodo chiuso con ricavi per 403,33 milioni di euro, in contrazione del 29% rispetto ai 570,25 milioni realizzati nei primi sei mesi dello scorso anno. Il risultato finale è stato negativo per 31,63 milioni di euro, rispetto all’utile di 69,99 milioni contabilizzato nei primi sei mesi del 2019. Il management di Moncler ha segnalato che è difficile fare previsioni sugli impatti che la pandemia da Covid-19 avrà sui risultati del 2020, aggiungendo che il perdurare dell’attuale situazione, unitamente all’elevato grado di incertezza sulla sua evoluzione, influenzerà negativamente il risultati dell’intero esercizio.

 

ePrice ha subito una flessione del 5,85%. La società ha comunicato le caratteristiche dell’aumento di capitale da 20 milioni di euro, che prenderà il via lunedì 3 agosto. ePrice offrirà massime 285.695.899 azioni ordinarie nel rapporto di 211 nuove azioni ogni 30 titoli posseduti al prezzo unitario di 0,07 euro. L'operazione terminerà il 9 settembre, mentre i diritti relativi all'aumento di capitale saranno quotati fino al 3 settembre.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »