NAVIGA IL SITO

Milano in positivo, ma poteva andare meglio

Performance positiva per Piazza Affari, che però ridimensiona i progressi sul finale di seduta. Tra i titoli principali del mercato italiano bene Leonardo e le utility

di Mauro Introzzi 28 giu 2022 ore 17:47

milano-positivaPerformance positiva per Piazza Affari, che però ridimensiona i progressi sul finale di seduta. Tra i titoli principali del mercato italiano bene Leonardo e le utility. Occhi su Saipem al secondo giorno di aumento di capitale.

Il FTSEMib ha chiuso con un progresso dello 0,79% a 22.101 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 22.026 punti e un massimo di 22.283 punti. Il FTSE Italia All Share ha registrato un progresso dello 0,76%. Performance positiva anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,58%) e il FTSE Italia Star (+0,38%). Nella seduta del 28 giugno 2022 il controvalore degli scambi è sceso a 1,56 miliardi di euro, rispetto agli 1,73 miliardi di lunedì.

Lo spread Btp-Bund si è confermato poco sopra i 200 punti.

Alle 17.30 il bitcoin rimaneva sotto i 21.000 dollari (poco meno di 20.000 euro).

Euro sotto gli 1,06 dollari.

 

A capeggiare la classifica dei rialzi sul FTSEMib c'è Leonardo, in salita del 3,68%. Bene anche le società del comparto utility, con Italgas in progresso del 2,37% e Terna in crescita del 2,42%.



Si è affievolito sul finale il progresso delle banche, con Unicredit che è avanzata dello 0,93% e IntesaSanpaolo dello 0,27%.

In territorio fortemente negativo Monte dei Paschi di Siena (-6,87%). Secondo quanto riporta il Corriere della Sera nella sua edizione di oggi, il numero uno della banca Luigi Lovaglio starebbe dialogando con potenziali interlocutori per la sottoscrizione del prossimo aumento di capitale dell'istituto senese. L'obiettivo è "aprire il dialogo tra vari attori, come asset manager e assicurazioni, a cui verranno mostrati i conti e le prospettive future di Monte dei Paschi".

 

Sempre occhi su Saipem (+69,64% il rialzo del titolo e -42,37% il ribasso dei diritti, ma entrambi per molto tempo congelate) e sul suo aumento di capitale, partito ieri. Il gruppo ha reso noto stamani di essersi aggiudicata diversi contratti, sia onshore che offshore, in Medio Oriente, per un valore complessivo di circa 1,25 miliardi di dollari. Il primo gruppo di contratti riguarda l'estensione dei contratti di perforazione onshore per un importo complessivo di 600 milioni di dollari. Saipem è stata inoltre selezionata per quattro nuovi contratti in Medio Oriente per fornire ingegneria, approvvigionamenti, costruzione e installazione di diversi jacket onshore, ponti, condotte sottomarine, cavi subacquei e fibre ottiche. Il valore complessivo di questi nuovi contratti è pari a 650 milioni di dollari.

 

In rialzo Autogrill (+3,76%). Con riferimento alle indiscrezioni di stampa odierne in relazione a una possibile operazione di combinazione industriale con il gruppo Dufry, il gruppo della ristorazione comunica che "sono in corso discussioni, senza vincoli di esclusiva, riguardanti una possibile operazione di integrazione industriale tra i due gruppi". Nella nota della società è riportato che "come già comunicato in precedenza, Autogrill è interessata a valutare opportunità strategiche con gli obiettivi prioritari della promozione e sviluppo del gruppo e della creazione di valore per tutti i suoi stakeholder".

 

Tra i titoli a minor capitalizzazione acquisti su OVS (+2,59%). Il gruppo ha firmato con i soci di Coin una lettera di intenti per rilevare il 100% della società e, quindi, i suoi 37 magazzini e 100 negozi.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.