NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib e le borse europee chiudono in rialzo

Piazza Affari e le borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con discreti progressi, in attesa di indicazioni dalla riunione dei G20. In ripresa Atlantia

di Edoardo Fagnani 28 giu 2019 ore 17:47

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con discreti progressi, in attesa di indicazioni dalla riunione dei G20 a Osaka, in Giappone (G20, perché è importante per i mercati azionari?). Gli analisti di IntesaSanpaolo ricordano che l'appuntamento principale sarà l'incontro Xi-Trump, che potrebbe riaprire le trattative interrotte a maggio. "L’esito del colloquio resta incerto, anche perché la Cina mantiene come precondizione per riattivare i negoziati la revoca del divieto di vendita di tecnologia USA a Huawei", hanno ricordato gli esperti.

mercato-sale_1Il FTSEMib ha terminato la seduta con un progresso dello 0,59% a 21.235 punti (minimo di 21.079 punti, massimo di 21.252 punti), ma ha terminato la settimana con un calo dello 0,72%. Anche il FTSE Italia All Share è salito dello 0,59%. Performance positive anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,73%) e per il FTSE Italia Star (+0,78%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 1,88 miliardi di euro, rispetto agli 1,7 miliardi di giovedì; sono passate di mano 526.845.680 azioni (489.661.250 nella seduta di giovedì). Su 409 titoli trattati, 230 hanno registrato un rialzo, mentre i segni meno sono stati 136; invariate le restanti 43 azioni.

L’euro ha sfiorato gli 1,14 dollari, mentre il bitcoin si è avvicinato ai 12mila dollari (circa 10.500 euro).

Lo spread tra Btp e bund è sceso a 242 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Telecom Italia TIM ha registrato un minimo progresso dello 0,1% a 0,4802 euro. Il consiglio di amministrazione della compagnia telefonica ha preso atto delle dimissioni di Amos Genish (Consigliere non esecutivo, non indipendente, non appartenente a comitati interni e – allo stato – privo di partecipazioni azionarie in TIM), procedendo alla sua sostituzione mediante cooptazione all’unanimità di Frank Cadoret. I vertici di Telecom Italia TIM auspicano che questo accordo possa consentire il proseguimento e rafforzamento del dialogo tra Vivendi e il fondo Elliott, i maggiori azionisti della compagnia telefonica. Inoltre, il Corriere della Sera ha segnalato che il CdA di Telecom Italia TIM ha valutato la situazione delle trattative con Enel in merito a Open Fiber. "Non si sarebbe parlato di numeri ma della trattativa e della questione più delicata, ovvero la valutazione di Open Fiber", ha segnalato il quotidiano, secondo la società della fibra sarebbe stata valutata da Mediobanca 8 miliardi di euro.

 

Pochi spunti tra i bancari.

IntesaSanpaolo è salita dello 0,18% a 1,882 euro. L’istituto guidato da Carlo Messina ha emesso un bond senior preferred per un ammontare di 2,25 miliardi di euro in due tranche, rispettivamente a 5 e 10 anni. Il titolo ha ottenuto un forte interesse dagli investitori istituzionali (in particolari quelli esteri), ricevendo richieste per 6,5 miliardi. Di conseguenza, IntesaSanpaolo è riuscita a spuntare tassi decisamente favorevoli, inferiori al Btp di pari durata. Intanto, dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che il 24 giugno BlackRock ha ridotto al 4,993% la quota detenuta nel capitale di IntesaSanpaolo. In precedenza, l’azionista era accreditato del 5,031% dell’istituto, come da comunicazione datata 21 giugno.

FinecoBank ha guadagnato il 2,19% a 9,81 euro. Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che il 26 giugno Invesco LTD è diventato uno dei maggiori azionisti della compagnia con una quota del 3,034% del capitale, la partecipazione è detenuta in gestione non discrezionale del risparmio.

 

Chiusura positiva per Atlantia (+1,1% a 22,91 euro), dopo un avvio di giornata all’insegna delle vendite. È proseguito il botta e risposta tra i rappresentanti del M5S al governo e la società quotata al FTSEMib. Il vicepremier, Luigi Di Maio, ha definito la concessionaria autostradale un’azienda “decotta”, che potrebbe perdere valore in borsa in caso di ritiro delle concessioni autostradali. Atlantia ha risposto che le dichiarazioni di Di Maio perturbano l’andamento del titolo in Borsa, anticipando la presunta conclusione di un procedimento amministrativo che il ministro Toninelli ha affermato solo ieri “essere ancora in corso”, e determinano gravi danni reputazionali per la società. Di conseguenza, Atlantia non esclude la possibilità di attivare ogni azione e iniziativa legale a tutela dei propri interessi.

 

Performance migliore per STM (+1,33% a 15,6 euro). Il titolo ha registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib: tra il 24 e il 28 giugno STM ha guadagnato complessivamente il 4,07%.

 

Da segnalare il ribasso di Snam (-2,04% a 4,371 euro), che ha registrato la peggiore performance settimanale del FTSEMib, tra il 24 e il 28 giugno il titolo ha perso complessivamente l'8,82%, anche in seguito al dividendo staccato lunedì 24 giugno.

 

Esprinet è balzata del 16,6% a 3,205 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di rialzo. La società ha fornito le stime sulla redditività per il 2019. Il management prevede di chiudere l’esercizio in corso con un risultato operativo per l'esercizio 2019 è atteso nell’intervallo 38-42 milioni di euro, in forte crescita rispetto al 2018. Per il periodo 2020-2021 è atteso un ulteriore costante miglioramento di marginalità di prodotto e risultato operativo.

 

Al MidCap spicca il progresso di Rai Way (+8,57% a 5,26 euro). Il Messaggero ha riportato la notizia di un interesse del fondo F2i per rilevare il controllo della società attiva nel settore delle torri di trasmissione.

 

Tra i titoli a minore capitalizzazione MolMed ha terminato la giornata con uno scivolone del 9,28% a 0,3615 euro. La società biotech ha comunicato la sospensione dell’arruolamento di nuovi pazienti all’interno dello studio clinico di fase III con Zalmoxis denominato TK008.

 

All’AIM Italia riflettori puntati sul debutto di Relatech, società che offre soluzioni, progetti e servizi innovativi in ambito digital. Il titolo della matricola ha terminato la prima giornata a Piazza Affari con un rialzo del 20,9% a 2,6 euro. Le azioni Relatech erano state collocate a 2,15 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di lavoro a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata consente di svolgere lavoro a intermittenza (job on call, in inglese). Tramite questo contratto, il datore di lavoro può ricorrere a lavoratori per brevi periodi di tempo in cui ha particolari necessità

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »