NAVIGA IL SITO

Rimbalzo di Piazza Affari: FTSEMib oltre i 24mila punti!

Atlantia la migliore di giornata nel listino principale. In generale rialzo i titoli bancari: ha fatto eccezione solo il Monte dei Paschi di Siena. Molto bene NEXI

di Edoardo Fagnani 28 gen 2020 ore 17:49

Immediato rimbalzo per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le principali borse europee, dopo i pesanti ribassi registrati nella seduta del 27 gennaio. Gli analisti di IntesaSanpaolo hanno segnalato che l’aumento dei casi di novel coronavirus riportati in Cina e la diffusione stanno causando ampie correzioni sui mercati azionari. Secondo gli esperti, i mercati resteranno in modalità risk-off, ed è probabile che l’attività economica risenta negativamente del rallentamento di alcuni settori (commercio, turismo), sia pure in misura temporanea. Sulla stessa lunghezza d’onda Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades – secondo cui “è probabile che la propensione al rischio rimanga limitata fintanto che non vi sarà un miglioramento significativo nella lotta contro il coronavirus cinese”. Intanto, oggi ha preso il via la tre giorni di titoli di stato italiani; in mattinata il Tesoro ha collocato un CTZ e un Btp indicizzato all’inflazione per un ammontare complessivo di 3,25 miliardi di euro: il rendimento dei due titoli è risultato negativo.

mercato-positivo_2Il FTSEMib ha messo a segno un progresso del 2,61% a 24.028 punti, il massimo di giornata (minimo di 23.429 punti). Il FTSE Italia All Share ha guadagnato il 2,43%. Chiusura positiva anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,22%) e per il FTSE Italia Star (+0,54%). Nella seduta del 28 gennaio il controvalore degli scambi è sceso a 2,69 miliardi di euro, rispetto ai 3,26 miliardi di lunedì; sono passate di mano 688.543.996 azioni (751.231.161 nella seduta di lunedì). Su 432 titoli trattati, 273 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 123; invariate le restanti 36 azioni.

L’euro si è avvicinato agli 1,1 dollari, mentre il bitcoin si è riportato a 9.000 dollari (oltre 8.000 euro).

Lo spread Btp-Bund è sceso a 141 punti.

 

Atlantia la migliore di giornata al FTSEMib. Il titolo della holding ha registrato un rialzo del 6,38% a 22,33 euro. Secondo gli operatori sarebbero diminuite le probabilità di una revoca della concessione alla controllata Autostrade per l’Italia dopo l’esito delle elezioni regionali in Emilia Romagna. Inoltre, secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa, Atlantia sarebbe disposta a ridurre fino al 50% la quota detenuta nel capitale di Autostrade per l’Italia nel caso in cui non fosse revocata la concessione.

 

In generale rialzo i titoli del settore bancario. La BCE ha evidenziato che sei delle 109 banche comprese nel ciclo SREP 2019 hanno mostrato livelli di CET1 inferiori agli orientamenti di secondo pilastro. L'istituto centrale ha precisato che in quattro casi le carenze patrimoniali erano già state colmate alla fine del 2019, mentre alle due restanti banche è stato richiesto invece di intraprendere azioni correttive entro tempistiche precise.

Ha fatto eccezione solo il Monte dei Paschi di Siena che ha perso lo 0,22% a 1,835 euro.

Performance positive per UBI Banca (+2,87% a 2,868 euro) e pe il BancoBPM (+2% a 1,99 euro). MF ha ricordato che nelle prossime settimane i due istituti presenteranno alla comunità finanziaria i nuovi piani strategici. Secondo il quotidiano finanziario i due piani saranno scritti in prospettiva stand alone, immaginando che non ci saranno operazioni straordinarie. Ma "non è un mistero - secondo MF - che i due amministratori delegati stiano ragionando da tempo su ipotesi di aggregazione".

Molto bene anche UniCredit (+2,48% a 12,642 euro). L’istituto ha fornito le stime degli analisti per l’intero 2019, aggiornando le indicazioni comunicate in autunno. Il consensus per l’esercizio appena concluso indica un utile netto di 3,25 miliardi di euro, previsione inferiore rispetto alla precedente indicazione di 5,35 miliardi e comprensiva di svalutazioni per oltre 3,38 miliardi di euro. Il margine di intermediazione dovrebbe scendere da 19,7 miliardi a 18,65 miliardi di euro, mentre il risultato di gestione è indicato a 5,02 miliardi. Migliorata l’indicazione sul dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019): gli analisti prevedono che UniCredit possa distribuire una cedola di 0,63 euro per azione sulla base del bilancio del 2019.

Performance migliore per Banca Ifis (+4,59% a 15,04 euro). Gli analisti di Banca IMI hanno incrementato da 18,1 euro a 20,1 euro il target price sull’istituto, in seguito al miglioramento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2019/2020; gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

Ottima giornata per NEXI (+4,04% a 13,19 euro). Il Sole24Ore non esclude un possibile alleanza tra la società quotata al FTSEMib e SIA come alternativa al progetto di quotazione di quest’ultima a Piazza Affari. Secondo il quotidiano finanziario, le trattative tra i due soggetti "sarebbero favorite anche da un contesto politico che sta diventando molto favorevole alla creazione di un campione, non soltanto italiano ma europeo".

 

È rimasto positivo il trend di Italgas (+4,03% a 6,098 euro). Matteo Oddi di Exante ha segnalato che la struttura tecnica del titolo è in netto miglioramento, in quanto l’uscita dalla fase di congestione, con il superamento dell’area di resistenza posizionata a 5,76 euro, ha riportato nuova linfa alle azioni. “La fase di compressione di volatilità sperimentata dal titolo può essere inquadrata come un pattern del tipo a cuneo, movimento di consolidamento seguito al completamento della prima gamba del trend rialzista partito da quota 4,42 euro”, ha evidenziato l’esperto. Secondo Matteo Oddi i target di breve sono posizionati a 6 e 6,3 euro, passando per il superamento del prossimo livello di resistenza a 5,9 euro, mentre l’obiettivo a lungo termine è fissato a quota 7,6 euro. “Nel contesto attuale solo un ritracciamento fin sotto area 5,4 euro metterebbe a dura prova la prosecuzione dell’attuale trend; in tal caso il supporto posizionato a 5,35 euro fungerebbe da ultima ancora di salvezza prima di assistere ad un’inversione ribassista”, ha puntualizzato l’esperto.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »