NAVIGA IL SITO

Piazza Affari, gli indici chiudono in rosso

Al FTSEMib spicca il forte rialzo di Telecom Italia TIM: la compagnia telefonica ha varato l’organizzazione della cosiddetta NetCo. Sotto i riflettori i titoli bancari

di Edoardo Fagnani 27 nov 2023 ore 17:39

piazza-affari-rosso_1I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato ribassi frazionali nella prima seduta della settimana. Secondo Saverio Berlinzani – analista senior di ActivTrades - per ora la correlazione tra listini e dati macro è sempre la stessa, ovvero di fronte a dati positivi, il mercato azionario scende e viceversa. "Il quadro, quindi, vede ancora azionari in possibile rialzo nonostante vi sia anche la presenza di divergenze tecniche che potrebbero far pensare a movimenti correttivi, che però non sembrano ancora trovare delle giustificazioni macro importanti", ha ipotizzato l'esperto.

Il FTSEMib ha chiuso in calo dello 0,31% a 29.342 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 29.253 punti e un massimo di 29.480 punti. Stessa variazione per il FTSE Italia All Share (-0,31%). Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,4%) e per il FTSE Italia Star (-0,18%). Nella seduta del 27 novembre 2023 il controvalore degli scambi è salito a 1,71 miliardi di euro, rispetto agli 1,45 miliardi di venerdì.

Il bitcoin si è attestato poco oltre i 37.000 dollari (meno di 34.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è confermato sotto i 175 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso sotto il 4,3%.

L’euro è sceso sotto gli 1,095 dollari.

 

Telecom Italia TIM ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib (+2,62% a 0,2668 euro). La compagnia telefonica ha varato l’organizzazione della cosiddetta NetCo, il ramo d’azienda che verrà conferito in FiberCop al closing dell’operazione di cessione della rete fissa a KKR, previsto per l’estate 2024. Il ramo d’azienda comprenderà l’infrastruttura di rete fissa e gli immobili di pertinenza, di cui avrà in carico la gestione, l’attività wholesale e l’intera partecipazione nella controllata Telenergia.

 

Qualche spunto tra i titoli del settore bancario.

In ribasso UniCredit (-1,29% a 24,795 euro). L'istituto guidato da Andrea Orcel ha comunicato che, a seguito della revisione metodologica della Banca d'Italia sui buffer di capitale delle O SII (other systemically important institutions), la banca rimane al di sopra di tutti i requisiti patrimoniali.

 

Al FTSEMib spicca la flessione di Leonardo (-3,51%).

 

Al MidCap prese di beneficio su MFE-MediaforEurope, dopo i rialzi messi a segno nelle due sedute precedenti. Le azioni di categoria A hanno ceduto l'1,53% a 2,2595 euro, mentre i titoli di categoria B hanno chiuso in calo dello 0,81% a 3,12 euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.