NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Seduta spumeggiante per Piazza Affari

Seduta spumeggiante per Piazza Affari

Giornata nervosa ma positiva per il Monte dei Paschi di Siena, dopo il pesante ribasso registrato nella seduta di ieri. In forte rialzo anche Generali

di Edoardo Fagnani 27 mag 2015 ore 17:47

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato in territorio forte rialzo la seduta odierna, in seguito alle notizie provenienti dalla Grecia. È proseguita la tre giorni di aste di titoli di stato italiani. In mattinata il Tesoro ha collocato BOT semestrali per un ammontare di 6 miliardi di euro: il rendimento del titolo è stato fissato allo 0,004%. Giornata nervosa ma positiva per il Monte dei Paschi di Siena, dopo il pesante ribasso registrato nella seduta di ieri. In forte rialzo Generali, dopo la presentazione dei target del piano industriale.
Il FTSEMib ha registrato un progresso del 2,29% a 23.861 punti, mentre il FTSE Italia All Share ha recuperato il 2,17% a 25.421 punti. Andamento positivo anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,06%) e il FTSE Italia Star (+1,03%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è balzato a 3,98 miliardi di euro, rispetto ai 3,34 miliardi di ieri. Su 333 titoli trattati, 246 hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre le performance negative sono state 81. Invariate le restanti sei azioni.
L’euro si è confermato sotto gli 1,09 dollari. L’oro è rimasto sotto i 1.190 dollari.

CONSULTA le quotazioni dei titoli del FTSE MIB

mercato6_2Giornata nervosa ma positiva per il Monte dei Paschi di Siena, dopo il pesante ribasso registrato nella seduta di ieri. Le azioni dell’istituto toscano sono salite del 4,04% a 1,852 euro, mentre i diritti relativi all’aumento di capitale hanno recuperato l’1,44% a 5,65 euro. MF ha segnalato che il patto di sindacato che blinda i maggiori azionisti del Monte dei Paschi di Siena potrebbe subire importanti modifiche. Il quotidiano finanziario ha segnalato che, con le recenti vendite, l’accordo rappresenta solo il 5,48% del capitale dell’istituto, rispetto al precedente 9%. Nel dettaglio, la Fondazione MPS ha vincolato l’1,52% del capitale, mentre Fintech e BTG Pactual sono presenti nel patto di sindacato con una quota rispettivamente del 2,74% e dell’1,52%. Secondo MF non è escluso che al termine dell’aumento di capitale Alessandro Falciai, attraverso la holding Millenium Partecipazioni, possa entrare nel patto di sindacato, approntando l’1,7% detenuto.
Ancora vendite su Banca Carige. Le azioni dell’istituto ligure hanno registrato una flessione del 3,13% a 6,35 euro.
Segno più per IntesaSanpaolo (+3,38% a 3,368 euro) e Unicredit (+3,68% a 6,475 euro).

Generali ha terminato la seduta con un progresso del 2,76% a 18,23 euro. Nell'ambito dell'Investor Day 2015 il colosso assicurativo ha comunicato i target finanziari per i prossimi esercizi. La compagnia triestina punta a raggiungere un Net Free Cash Flow cumulativo di oltre 7 miliardi entro il 2018. Il livello attuale di generazione di cassa è pari a 1,2 miliardi di euro. I dividendi aggregati fino al 2018 supereranno quota 5 miliardi di euro, rispetto all’attuale livello di dividendo, relativo all'esercizio 2014, di 930 milioni. I vertici di Generali hanno puntualizzato che il piano industriale non prevede acquisizioni e hanno aggiunto che gli utili sono previsti in crescita. Gli analisti di Banca Akros hanno apprezzato i target del piano industriale e hanno migliorato il giudizio su Generali, portandolo da “Neutrale” ad “Accumulate”. Gli esperti hanno confermato il target price di 20,5 euro.

In frazionale rialzo Saipem (+0,17% a 11,99 euro). Gli analisti di Bernstein hanno alzato da 6 euro a 8 euro il target price sulla società. Tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio “Underperform” (farà peggio del mercato).

Da segnalare il balzo di Finmeccanica, che ha terminato la giornata con un rialzo del 4,09% a 11,95 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 1° marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal mese di aprile Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »