NAVIGA IL SITO

Piazza Affari chiude in rialzo, sostenuta dai bancari

Chiusura in rialzo per Piazza Affari, che ha sfruttato l'apertura positiva delle borse Usa e la buona intonazione dei titoli del comparto bancario nelle contrattazioni del pomeriggio

di Mauro Introzzi 27 giu 2023 ore 17:40

mercato_29Chiusura in rialzo per Piazza Affari, che ha sfruttato l'apertura positiva delle borse Usa. Sul paniere principale di Milano gli occhi sono rimasti puntati su Saipem e sui bancari, in buona intonazione nelle contrattazioni del pomeriggio.

Così il FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,58% a 27.401 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 27.178 punti e un massimo di 27.443 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,5%. In territorio misto, invece, il FTSE Italia Mid Cap (+0,11%) e il FTSE Italia Star (-0,327%). Nella seduta del 27 giugno 2023 il controvalore degli scambi è sceso a 1,81 miliardi di euro, rispetto agli 1,86 miliardi di lunedì 26.

Il bitcoin si è confermato oltre i 30mila dollari (poco meno di 27.800 euro).

Lo spread Btp-Bund è sceso poco sopra i 160 punti. Euro sugli 1,096 dollari.

 

A Piazza Affari in rialzo le banche: UniCredit è salita dell'1,43% mentre IntesaSanpaolo è avanzata dell'1,27%. Segno più anche per BPER Banca (+1,89%) e BancoBPM (+1,66%).

 

Ancora meglio hanno fatto Poste Italiane (+2,44%) e Prysmian (+3,06%).

 

Ha cambiato più volte direzione nel corso della giornata Saipem (+0,77%) che si è aggiudicata due nuovi contratti nella perforazione offshore per un valore totale di circa 550 milioni di dollari. Il primo, in Medio Oriente, riguarda la continuità delle attività in corso del jack up Perro Negro 7 a partire dalla seconda metà dell’anno garantendosi una importante estensione di dieci anni del contratto già esistente grazie anche alle ottime prestazioni raggiunte dall’impianto durante l’esecuzione delle attività. Il secondo, invece, è un contratto per l'utilizzo nel Mar Mediterraneo dell’unità semisommergibile Scarabeo 9 per un periodo stimato di circa sei mesi con eventuali periodi opzionali.

 

Vendite copiose, infine, su Diasorin (-4,35%). Secondo gli operatori il gruppo avrebbe pagato i risultati trimestrali in calo del gruppo statunitense Walgreen Boots Alliance.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.