NAVIGA IL SITO

La settimana del FTSEMib inizia in calo

In territorio negativo Milano dopo un avvio positivo. Meglio hanno fatto le altre borse europee, in frazionale rialzo. Focus su banche e Saipem nel giorno dell'avvio dell'aumento di capitale

di Mauro Introzzi 27 giu 2022 ore 17:48

mercato-scende_2In territorio negativo Milano dopo un mattinata positiva. Meglio hanno fatto le altre borse europee, che hanno chiuso questa prima seduta settimanale in rialzo. Gli occhi degli operatori sono rimasti puntati su banche e Saipem nel giorno dell'avvio dell'aumento di capitale.

Il FTSEMib ha perso lo 0,69% a 21.967 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.839 punti e un massimo di 22.349 punti. Il FTSE Italia All Share ha registrato un calo dello 0,61%. Performance positiva per il FTSE Italia Mid Cap (+0,09%) mentre il FTSE Italia Star ha perso lo 0,24%. Nella seduta del 27 giugno 2022 il controvalore degli scambi è sceso a 1,67 miliardi di euro, rispetto ai 2,03 miliardi di venerdì.

Lo spread Btp-Bund si è confermato sui 210 punti.

Alle 17.30 il bitcoin rimaneva sotto i 21.000 dollari (poco meno di 20.000 euro).

Euro sopra gli 1,06 dollari.

 

 

Prendeva il via oggi l'aumento di capitale di Saipem (+43,94% il titolo e -26,41% i diritti). La società offrirà 1.974.327.430 nuove azioni ordinarie nel rapporto di 95 nuove azioni ogni azione ordinaria o di risparmio posseduta, al prezzo di sottoscrizione di 1,013 euro per azione. L'operazione terminerà l’11 luglio 2022, mentre i diritti relativi all'aumento di capitale saranno quotati fino al 5 luglio.

Nel frattempo il gruppo ha firmato con BW Energy un Memorandum of Agreement (MoA) per la vendita dell’unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO) Cidade de Vitória, attualmente di proprietà di Saipem e gestita operativamente per conto di Petrobras nel giacimento di Golfinho, al largo delle coste del Brasile. In base all'accordo BW Energy verserà a Saipem 73 milioni di dollari, di cui 25 milioni alla chiusura della transazione Golfinho, 13 milioni al momento dell'acquisizione e sdoganamento della FPSO, previsti nel 2023, e 35 milioni in 18 rate mensili dopo l'acquisizione.

 

Tra i bancari occhi puntati su BPER Banca (-1,51%). Moody’s ha migliorato tutti i rating sull'istituto: quello standalone Baseline Credit Assessment (BCA) e quello a lungo termine sui depositi sono stati aumentati di 1 notch, rispettivamente a “Ba1” e “Baa2”.  Il rating a lungo termine sul debito senior unsecured nonché il rating emittente sono stati portati entrambi a “Ba1” con un upgrade di 2 notch. L’outlook è stato modificato a "stabile" da "positivo".

In rialzo IntesaSanpaolo (+0,6%).  A seguito dell'autorizzazione della BCE, la banca ha avviato una procedura di acquisto di azioni proprie (buyback) finalizzato all'annullamento per un esborso complessivo massimo di 3,4 miliardi di euro e per un numero di titoli non superiore a 2.615.384.615 azioni ordinarie. Il consiglio di amministrazione ha deliberato di dare esecuzione all'acquisto con un programma iniziale per un esborso pari a 1,7 miliardi di euro, e di rinviare a un momento successivo, entro l'approvazione dei risultati del 31 dicembre 2022, le decisioni in merito all'esecuzione per il restante ammontare. Il programma di acquisto verrà avviato, integralmente o in via frazionata, dal 4 luglio 2022 e si ritiene possa essere concluso entro la fine di ottobre 2022.

In calo, dell'1,16%, Unicredit.

 

Giornata estremamente positiva per Sourcesense (+12,47%). Poste Italiane (-0,49%) ha approvato l'offerta pubblica di acquisto volontaria per cassa sulla totalità delle azioni Sourcesense e dei warrant. A seguito del completamento dell'operazione, finalizzata al delisting delle azioni e dei warrant, è previsto che Poste Italiane detenga una partecipazione di controllo in Sourcesense pari al 70%. Il perfezionamento dell'operazione è previsto entro la fine del 2022.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.