NAVIGA IL SITO

Brillano le banche e il FTSEMib chiude in positivo

Spicca il progresso del BancoBPM. È proseguito il rally di Fincantieri dopo aver terminato la giornata di martedì con un balzo del 15,9%. Male Pirelli

di Edoardo Fagnani 27 feb 2019 ore 17:51

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la giornata con variazioni frazionali, anche se i principali indici di Borsa Italiana sono riusciti a chiudere in territorio positivo. Riflettori ancora accesi sulle aste dei titoli di stato italiani. In mattinata il Tesoro ha collocato due Btp con scadenza a 5 e 10 anni: il rendimento del decennale ha superato il 2,8%. È proseguito il rally di Fincantieri dopo aver terminato la giornata di martedì con un balzo del 15,9%. Performance decisamente positive per i bancari.

mercato-saleIl FTSEMib ha messo a segno un progresso dello 0,19% a 20.499 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.398 punti e un massimo di 20.561 punti. Il FTSE Italia All Share ha recuperato lo 0,15%. Segno meno, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,09%) e il FTSE Italia Star (-0,49%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,19 miliardi di euro, rispetto ai 2,02 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 740.896.024 azioni (684.103.490 nella seduta di ieri). Su 407 titoli trattati, 220 hanno registrato un ribasso, mentre le performance positive sono state 145; invariate le restanti 42 azioni.

L’euro ha oscillato tra gli 1,135 e gli 1,14 dollari.

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a dieci anni è risalito a 264 punti.

 

È proseguito il rally di Fincantieri dopo aver terminato la giornata di martedì con un balzo del 15,9%. Il titolo ha guadagnato il 6,87% a 1,26 euro. Gli analisti di Equita sim hanno ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo su Fincantieri, portandolo da 1,25 euro a 1,3 euro; gli esperti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Performance decisamente positive per i bancari.

Spicca il progresso del BancoBPM (+4,55% a 2,103 euro).

Banca Carige sempre sospesa dalle contrattazioni. Oggi i vertici dell’istituto ligure hanno presentato alla comunità finanziaria il nuovo piano industriale, che prevede un aumento di capitale di 630 milioni di euro e il ritorno all’utile a partire dall’esercizio 2020. Inoltre, i vertici di Banca Carige hanno fornito alcune indicazioni sui risultati relativi all’esercizio 2018, chiuso con una perdita netta di 272,8 milioni di euro. Il management ha precisato che il risultato finale è stato condizionato dal costo del rischio di credito (pari a 205 punti base) che ha scontato il recepimento della verifica effettuata sul portafoglio impieghi e la cessione di posizioni deteriorate che hanno determinato la contabilizzazione di una voce straordinaria di 321,4 milioni tra rettifiche di valore su crediti verso clientela e perdite da cessione. A fine 2018 il CET1 phased-in era pari al 10,68%, superiore al limite regolamentare richiesto da BCE del 9,625%. Banca Carige ha precisato che con il definitivo completamento – nei primi mesi del 2019 – delle operazioni di derisking condotte nel quarto trimestre, il CET1 pro-forma di dicembre 2018 si attesta al 10,89%.

 

In rialzo Saipem (+0,86% a 4,357 euro). Oggi si è riunito il consiglio di amministrazione della società di ingegneristica per l’esame dei risultati dell’esercizio 2018. I dati saranno diffusi il 28 febbraio, prima dell’apertura di Piazza Affari.

 

Moncler ha perso il 2,2% a 34,21 euro. Gli analisti di HSBC hanno peggiorato il giudizio sul gruppo dei piumini, portandolo da “Buy” a “Hold”, in seguito al rialzo messo a segno dal titolo nel corso del 2019: il valore delle azioni è passato dai 28,93 euro di inizio anno ai 34,98 euro della chiusura di ieri Gli esperti hanno confermato il prezzo obiettivo di 37 euro.

 

Pirelli ha subito uno scivolone del 4,06% a 5,82 euro. Secondo alcune indiscrezioni il principale azionista, China National Chemical Corporation, starebbe valutando la possibilità di ridurre la quota detenuta nel capitale della società quotata a Piazza Affari. Il socio è accreditato del 45,521% del capitale di Pirelli (fonte Consob). Tuttavia, l’amministratore delegato di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, ha bollato come “pura speculazione” queste voci. Intanto, martedì la società ha comunicato i risultati definitivi dell’esercizio 2018, chiuso con ricavi per 5,19 miliardi di euro, in calo del 2,9% rispetto ai 5,35 miliardi ottenuti nel 2017, in conseguenza alla forte inflazione registrata in Argentina e alla variazione di alcuni principi contabili; su base organica i ricavi sarebbero cresciuti del 3,7%. Pirelli ha terminato il 2018 con utile netto (escluse le quote di terzi e le attività cessate) di 431,6 milioni di euro, rispetto ai 176,4 milioni contabilizzati l'anno precedente. Il consiglio di amministrazione di Pirelli ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,177 euro per azione, pari a un monte dividendi di 177 milioni di euro, con un payout del 40% del risultato netto consolidato.

 

Al MidCap spicca il forte rialzo di Technogym (+5,45% a 11,42 euro). Gli analisti di Citigroup hanno iniziato la copertura sulla società del fitness con un prezzo obiettivo di 13 euro e l’indicazione di acquisto delle azioni. Gli esperti scommettono su un’ulteriore crescita dell’azienda, in scia allo sviluppo del settore di riferimento.

Altro scivolone di Biesse (-5,69% a 19,71 euro). Dopo la diffusione dei target finanziari del piano industriale per il triennio 2019/2021 gli analisti di Banca Akros hanno tagliato da 31,8 euro a 25,3 euro il prezzo obiettivo sulla società; tuttavia, gli esperti hanno confermato l’indicazione di accumulare le azioni in portafoglio.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »