NAVIGA IL SITO

Le banche affondano il FTSEMib

Giornata disastrosa per i titoli del comparto, penalizzati anche delle indicazioni di Goldman Sachs: spicca il tonfo subito dal BancoBPM. Nale anche il Monte dei Paschi di Siena

di Edoardo Fagnani 25 mag 2018 ore 17:50

I principali indici di Piazza Affari hanno registrato pesanti ribassi nell’ultima seduta della settimana. I riflettori sono rimasti puntati sulla situazione politica italiana e sull’andamento dello spread tra Btp e Bund con scadenza a 10 anni: nel corso della giornata il differenziale tra i due titoli ha sfiorato i 220 punti. Giornata disastrosa per i bancari, penalizzati anche delle indicazioni di Goldman Sachs: spicca il tonfo subito dal BancoBPM.

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un ribasso dell'1,54% a 22.398 punti (minimo di 22.205 punti, massimo di 22.828 punti), chiudendo la settimana con un calo del 4,48%. Il FTSE Italia All Share ha ceduto l'1,41%. Variazioni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (-0,5%) e per il FTSE Italia Star (+0,22%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è balzato a 4,16 miliardi di euro, rispetto ai 2,84 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 1.454.421.985 azioni (982.469.054 nella seduta di ieri). Su 393 titoli trattati, 249 hanno registrato una performance negativa, mentre i progressi sono stati 123; invariate le restanti 21 azioni.

L’euro è scivolato sotto gli 1,17 dollari, mentre alle 17.30 il bitcoin si attestava a 7.500 dollari (poco meno di 6.500 euro).

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

crollo-borsaGiornata disastrosa per i bancari. Secondo gli analisti di Goldman Sachs le misure contenute nel contratto di governo elaborate da M5S e Lega avranno in media un impatto negativo di 60 punti base sul Common Equity Tier 1 delle banche italiane.

Il BancoBPM ha ceduto il 7,34% a 2,41 euro. Gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato da 4 euro a 3,3 euro il target price sull’istituto. Gli esperti hanno anche peggiorato il giudizio, portandolo da “Buy” (acquistare) a “Neutrale”. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 24 maggio Marshall Wace ha ridotto dal 2,49% al 2,33% lo "short" sul BancoBPM. Sempre dalle comunicazioni della Consob sulle partecipazioni rilevanti emerge che dallo scorso 18 maggio 2018 Invesco ha portato al 5,131% la sua quota nel capitale di BancoBPM; in precedenza l'investitore era accreditato di una quota del 4,976% nel capitale dell'istituto guidato da Giuseppe Castagna.

Performance decisamente negative anche per Unicredit (-3,92% a 15,39 euro) e per IntesaSanpaolo (-3,17% a 2,638 euro). Gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato il prezzo obiettivo sui due istituti portandolo rispettivamente a 24,6 euro e a 3,3 euro: gli esperti hanno confermato Unicredit nella propria lista dei titoli da acquistare con convinzione, mentre il giudizio su IntesaSanpaolo resta “Neutrale”.

Il Monte dei Paschi di Siena ha subito una flessione del 4,58% a 2,625 euro, dopo uno stop per eccesso di ribasso. Margarethe Vestager, la commissaria UE per la concorrenza, ha ribadito che le misure adottate dal governo italiano sull’istituto senese sono di natura temporanea. Di conseguenza, il Tesoro dovrà uscire dall’azionariato quando la fase di ristrutturazione sarà completata. Intanto, gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato da 3,9 euro a 3,3 euro il prezzo obiettivo sul Monte dei paschi di Siena; gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.

Performance decisamente negativa anche per UBI Banca che ha ceduto il 2,95% a 3,625 euro. Gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato da 4,5 euro a 4,1 euro il target price sull’istituto; gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 24 maggio Marshall Wace ha incrementato dal 2,95% al 3,01% la posizione corta su UBI Banca.

 

Enel ha perso il 2,28% a 4,748 euro. Nel corso dell’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio del 2017 l’amministratore delegato del colosso elettrico, Francesco Starace, ha precisato che non è in agenda la quotazione di Open Fiber. Il manager ha aggiunto di non essere interessato a entrare nella compagine azionaria di Telecom Italia. Intanto, MF ha scritto che le uniche contendenti rimaste in gara per la conquista del gruppo di distribuzione brasiliano Eletropaulo saranno Enel Brasil e Neoenergia (Iberdrola). Nessun altro contendente si è infatti iscritto, entro la scadenza di ieri, alla gara per l’opa sulla società di San Paolo.

 

Fiat Chrysler Automobiles ha ceduto lo 0,06% a 18,764 euro. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato da 24 euro a 25 euro il target price sulla società automobilistica, in attesa della presentazione del nuovo piano industriale in programma per venerdì 1° giugno. Gli esperti hanno ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

Spicca il forte rialzo messo a segno da Leonardo (+2,18% a 9,012 euro). Secondo alcune indiscrezioni la società sarebbe in trattative esclusive con il governo canadese per una commessa da oltre un miliardo di dollari nel settore degli elicotteri.

 

Atlantia ha registrato una flessione dello 0,31% a 25,62 euro. Gli analisti di Société Générale hanno alzato da 26,6 euro a 27,7 euro il target price sulla concessionaria autostradale, in seguito al miglioramento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2018/2019. Tuttavia, gli esperti hanno peggiorato il rating, portandolo da “Buy” (acquistare) a “Hold” (mantenere). Anche Banca IMI e Santander hanno incrementato il prezzo obiettivo su Atlantia, portandolo rispettivamente a 31,6 euro a 31,3 euro; gli esperti hanno confermato il rating, fissato rispettivamente ad “Add” (aggiungere) e a “Buy” (acquistare).

 

Astaldi ha ceduto il 3,17% a 2,2 euro. Gli analisti di Equita sim hanno sforbiciato da 2,2 euro a 2 euro il prezzo obiettivo sulla società, in seguito alla revisione delle stime sulla posizione finanziaria netta dell’azienda, dovuto a un peggioramento della generazione di cassa. Gli esperti hanno confermato l’indicazione di ridurre l’esposizione del titolo in portafoglio.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »