NAVIGA IL SITO

Piazza Affari la migliore in Europa: FTSEMIb +0,9%

Venerdì l'agenzia Fitch ha confermato il rating sul debito sovrano dell'Italia, fissato a "BBB". Andamento positivo per i bancari, dove spicca il balzo a due cifre del Creval

di Edoardo Fagnani 25 feb 2019 ore 17:47

Buon avvio di settimana per Piazza Affari che ha registrato la migliore performance tra le principali borse europee. Il mercato ha accolto con favore la decisione dell'agenzia Fitch che lo scorso venerdì ha confermato il rating sul debito sovrano dell'Italia, fissato a "BBB"; tuttavia, le prospettive sul rating per i prossimi trimestri restano "Negative". In generale recupero i bancari, dove spicca l’ottima performance del Creval. Molto bene anche Piaggio, in scia ai risultati dell’esercizio 2018.

andamento-milano-positivoVolatilità ancora ridotta ai minimi per il FTSEMib che ha terminato la seduta con un progresso dello 0,86% a 20.437 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.403 punti e un massimo di 20.488 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,79%. In rialzo anche il FTSE Italia Mid Cap (+0,28%) e il FTSE Italia Star (+0,91%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2 miliardi di euro, rispetto agli 1,62 miliardi di venerdì; oggi sono passate di mano 838.651.749 azioni (633.180.950 nella seduta di venerdì). Su 408 titoli trattati, 249 hanno registrato una performance positiva, mentre i segno meno sono stati 122; invariate le restanti 37 azioni.

L’euro si è confermato a 1,135 dollari, mentre il bitcoin si è portato a 3.800 dollari (circa 3.300 euro).

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a dieci anni è sceso a 266 punti, dopo le indicazioni di Fitch sul rating sovrano dell’Italia.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Telecom Italia TIM ha terminato la giornata con un frazionale ribasso, dopo il forte progresso messo a segno la scorsa settimana. Il titolo della compagnia telefonica ha perso lo 0,33% a 0,536 euro. Sono arrivate le prime indicazioni delle banche d’affari su Telecom Italia TIM, dopo la diffusione dei dati di bilancio del 2018 e del piano industriale per il triennio 2019/2021. Equita sim ha incrementato il prezzo obiettivo sulle azioni ordinarie e di risparmio della compagnia telefonica, portandolo rispettivamente a 0,6 euro e 0,52 euro, apprezzando l’accordo siglato con Vodafone; gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto su entrambe le categorie di azioni. Intanto, dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che il 18 febbraio Jp Morgan ha incrementato la partecipazione aggregata nel capitale di Telecom Italia TIM, portandola dal 5,932% al 6,781%.

 

In generale recupero i bancari.

Il Creval ha terminato la giornata con un balzo del 10,6% a 0,0708 euro. Il consiglio di amministrazione dell’istituto ha comunicato che Mauro Selvetti ha dato la propria disponibilità a rimettere le cariche di amministratore delegato e direttore generale. Contestualmente il CdA ha deliberato di nominare Luigi Lovaglio alla carica di amministratore delegato e direttore generale, affidandogli la definizione del nuovo piano industriale triennale, che punterà a un’accelerazione dell’attività tradizionale di banca commerciale del territorio, forte della sua rilevante esperienza manageriale e dei risultati raggiunti in grandi realtà finanziarie anche internazionali. Il piano strategico 2019-2021 sarà presentato entro il primo semestre dell’anno.

Rialzi nell’ordine del 3% per il BancoBPM (+3,45% a 1,942 euro) e per Unicredit (+2,93% a 11,466 euro).

Ottima giornata per UBI Banca (+4,82% a 2,436 euro). Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che dal 15 febbraio HSBC Holdings è accreditata di una partecipazione aggregata nell’istituto, pari al 5,939% del capitale.

Seduta positiva per BPER Banca (+1,01% a 3,499 euro). Gli analisti di Mediobanca hanno ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sull’istituto, portandolo da 3,9 euro a 4 euro, apprezzando la recente acquisizione di Unipol Banca. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale” e prevedono che l’istituto possa continuare la politica di cessione di crediti problematici.

 

Tra le società a media capitalizzazione spicca l’ottima performance messa a segno da Piaggio (+4,79% a 2,1 euro), in scia alla diffusione dei risultati dell’esercizio 2018, chiuso con ricavi in crescita del 4,3%, mentre l’utile netto è balzato dell’80,6% a 36,08 milioni di euro. I vertici di Piaggio hanno proposto la distribuzione di un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,09 euro per azione, rispetto agli 0,055 euro pagati lo scorso anno.

 

Spicca il balzo di Biancamano (+49,9% a 0,266 euro, dopo essere rimasta sospesa per eccesso di rialzo per gran parte della giornata). In mattinata la società ha comunicato di essersi aggiudicata la gara indetta dal Consorzio di Comuni CO.A.B.SE.R. concernente la gestione dei servizi di igiene urbana in 51 Comuni della provincia di Cuneo. La commessa ha un valore complessivo di competenza pari a circa 12 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »