NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso (nonostante le banche)

Chiusura positiva per UniCredit, dopo la forte correzione subita nelle precedenti sette sedute. Molto bene anche il Banco BPM e BPER Banca. Vendite su Saipem e Tenaris

di Edoardo Fagnani 24 set 2020 ore 17:43

mercato-rossoI maggiori indici di Borsa Italiana hanno terminato la seduta del 24 settembre 2020 in territorio negativo, nonostante il generale recupero dei titoli del settore bancario. In rosso anche le principali piazze finanziarie europee.

Il FTSEMib ha registrato una flessione dello 0,12% a 18.907 punti, dopo aver toccato un minimo a 18.621 punti e un massimo a 19.102 punti. Il FTSE Italia All Share ha lasciato sul terreno lo 0,21%. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,4%) e per il FTSE Italia Star (-0,58%). Nella seduta del 24 settembre 2020 il controvalore degli scambi è salito a 1,77 miliardi di euro, rispetto agli 1,73 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 728.174.064 azioni (1.085.602.658 nella seduta di mercoledì). Su 416 titoli trattati, 263 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 121; invariate le restanti 32 azioni.

L’euro è sceso a 1,165 dollari, mentre il bitcoin si è riportato a 10.500 dollari (meno di 9.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è attestato a 139 punti.

 

In generale recupero i titoli del settore bancario, dopo il forte ribasso subito nella seduta di ieri.

Chiusura positiva per UniCredit (+2,28%), dopo la forte correzione subita nelle precedenti sette sedute: il valore del titolo è passato dagli 8,087 euro del 14 settembre ai 6,745 euro della chiusura del 23 settembre.

Performance migliori per il BancoBPM (+5,8%) e per BPER Banca (+5,31%).

Spicca il balzo del Creval, che ha guadagnato l'11,6%, dopo uno stop per eccesso di rialzo.

 

Vendite sui titoli del settore petrolifero.

Saipem e Tenaris hanno perso rispettivamente il 4,41% e il 2,04% dopo essere state sospese per eccesso di ribasso in avivo di seduta.

 

Atlantia ha guadagnato l'1,58% a 13,855 euro. Il consiglio di amministrazione della società ha approvato un processo “dual track” al fine di pervenire in ogni caso, alla dismissione della partecipazione dell'88% del capitale detenuta in Autostrade per l’Italia (ASPI). Nel dettaglio, l'operazione prevede la vendita dell’intera quota dell’88% del capitale di ASPI tramite processo competitivo o, in alternativa, la scissione parziale e proporzionale e conferimento del 55% e de 33% del capitale di ASPI nella neo-costituita Autostrade Concessioni e Costruzioni da quotarsi in Borsa con l’uscita di Atlantia dal capitale. La holding ha precisato che il processo “dual track” è rivolto sia a Cassa Depositi e Prestiti che ad altri investitori istituzionali nazionali ed internazionali.

 

In ripresa Leonardo (+2,52%). Dalle comunicazioni di Internal Dealing diffuse da Borsa Italiana si apprende che il 23 settembre 2020 l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha acquistato 100mila azioni della società aerospaziale a un prezzo unitario di 5,036 euro. Il manager ha sborsato complessivamente 503.600 euro.

 

STM ha terminato la seduta con un frazionale rialzo (+0,59% a 25,67 euro). Il consiglio di sorveglianza del gruppo italofrancese ha deciso di mantenere la distribuzione di un dividendo cash di 0,168 dollari per azione, come deciso in occasione dell’assemblea degli azionisti dello scorso 17 giugno.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »