NAVIGA IL SITO

Piazza Affari, il FTSEMib riesce a chiudere in rialzo

Enel ha guadagnato un punto percentuale. Acquisti sui titoli del settore petrolifero. Performance positive anche per Pirelli e Stellantis

di Edoardo Fagnani 24 lug 2023 ore 17:40

piazza-affari-positivaI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato variazioni frazionali nella prima seduta della settimana. Gilles Guibout - Head of European Equities di AXA Investment Managers - ha segnalato che nelle prossime settimane gli investitori terranno gli occhi puntati sulle semestrali, desiderosi di cogliere possibili segnali di rallentamento dell'attività a seguito dell'inasprimento delle condizioni di finanziamento. "Infatti, fino ad ora i segnali che la stretta monetaria si stia trasmettendo all’economia sono stati minimi", ha puntualizzato l'esperto.

Il FTSEMib ha terminato la seduta con un rialzo dello 0,18% a 28.908 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 28.648 punti e un massimo di 28.913 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,21%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,41%) e per il FTSE Italia Star (+0,67%). Nella seduta del 24 luglio 2023 il controvalore degli scambi è sceso a 1,72 miliardi di euro, rispetto ai 2,03 miliardi di venerdì.

Il bitcoin si è portato a 29.000 dollari (meno di 26.500 euro).

Lo spread Btp-Bund ha oscillato tra i 160 e i 165 punti, con il rendimento del Btp decennale che si è avvicinato al 4%.

L’euro si è confermato sotto gli 1,11 dollari.

 

Enel ha terminato la giornata con un rialzo (+0,96% a 6,195 euro). Il colosso elettrico ha staccato il saldo del dividendo relativo all’esercizio 2022 per un ammontare pari a 0,2 euro. Rapportando l’importo della cedola al prezzo di riferimento dell’azione Enel registrato il 17 luglio 2023 (6,23 euro), risulterebbe un rendimento lordo (dividend yield) pari al 3,2%.

 

Anche Pirelli (+1,69% a 4,7 euro) ha staccato un dividendo per un ammontare di 0,218 euro.

 

Acquisti sui titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio a New York (contratto con scadenza ad agosto 2023) ha sfiorato i 79 dollari al barile.

ENI ha messo a segno un progresso dell'1,23% a 13,808 euro. Bene anche Saipem (+1,71%) e Tenaris (+1,31%).

 

Stellantis (+1,61% a 16,776 euro) tra i migliori al FTSEMib. Il gruppo automobilistico ha comunicato di aver siglato con Samsung SDI un protocollo d'intesa per la realizzazione del secondo stabilimento per la produzione di batterie negli Stati Uniti nel quadro della joint-venture StarPlus Energy.

 

Al segmento STAR spicca il rialzo di FILA (+2,06% a 7,92 euro). La società ha comunicato che il consiglio di amministrazione della controllata DOMS ha approvato l'avvio del processo di quotazione. FILA, in qualità di azionista di controllo di DOMS, ha approvato di partecipare all'operazione come promoter impegnandosi a portare in vendita, in sede di closing dell'operazione, un numero di azioni ordinarie DOMS per un totale di 90 milioni di euro.

 

All'Euronext Growth Milan ancora vendite su Portobello (-8,36%).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.