NAVIGA IL SITO

Telecom Italia (+9,2%) guida il rialzo del FTSEMib

Il colosso telefonico ha diffuso i risultati finanziari del 2020 e l’aggiornamento del piano industriale per il triennio 2021/2023. Molto bene petroliferi e Stellantis

di Edoardo Fagnani 24 feb 2021 ore 17:48

mercato-positivo_2Progressi frazionali per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le principali piazze finanziarie europee nella seduta del 24 febbraio 2021: i mercati azionari del Vecchio Continente hanno beneficiato del cambio di rotta di Wall Street e del nuovo record del Dow Jones. Secondo Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - gli investitori non sembrano aver paura del mercato azionario nel suo insieme ma temono potenziali correzioni ribassiste estese e brusche su alcuni titoli ipercomprati, come quelli tecnologici. "Questo spiega l'attuale rotazione settoriale degli investitori che hanno spostato la loro esposizione dal settore tecnologico, che era visto come difensivo sino a qualche tempo fa, alle azioni industriali", ha spiegato l'esperto.

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un rialzo dello 0,69% a 23.098 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 22.870 punti e un massimo di 23.133 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,62%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,47%) e per il FTSE Italia Star (+0,52%). Nella seduta del 24 febbraio 2021 il controvalore degli scambi è sceso a 2,59 miliardi di euro, rispetto ai 2,92 miliardi di martedì; sono passate di mano 1.173.514.664 azioni (732.307.973 nella seduta di martedì). Su 439 titoli trattati, 269 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 139; invariate le restanti 31 azioni.

Alle 17.40 il bitcoin era sceso sotto i 50.000 dollari (circa 41.000 euro), dopo aver toccato un massimo intraday di 51.377 dollari.

Lo spread Btp-Bund ha sfiorato i 100 punti.

L’euro è sceso sotto gli 1,215 dollari.

 

Telecom Italia TIM ha registrato un balzo del 9,16% a 0,4148 euro, dopo la diffusione dei risultati finanziari del 2020 e l’aggiornamento del piano industriale per il triennio 2021/2023. Il colosso telefonico ha terminato l’esercizio in esame con ricavi ed Ebitda in contrazione, ma superiori al consensus degli analisti. In forte aumento l’utile netto in seguito ad alcune poste straordinarie. In diminuzione l’indebitamento netto. I vertici di Telecom Italia TIM hanno proposto la distribuzione di un dividendo 2021 (relativo all’esercizio 2020) di 0,01 euro per azione ordinarie e di 0,0275 euro per le azioni di risparmio; l’ammontare è lo stesso assegnato lo scorso anno.

 

Molto bene i titoli del settore petrolifero, dopo che a New York il prezzo del greggio (future con scadenza a marzo 2021) ha superato i 63 dollari al barile.

ENI ha guadagnato l’1,62% a 9,577 euro.

Più consistenti i rialzi di Saipem (+2,64% a 2,639 euro) e Tenaris (+3,47% a 7,688 euro), prima della diffusione dei risultati finanziari del 2020.

 

Prese di beneficio su Atlantia (-2,03% a 15,92 euro), dopo il forte rialzo messo a segno nelle precedenti due sedute. Il consiglio di amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti ha dato il via libera a CDP Equity (CDPE) per la presentazione - nell’ambito del Consorzio formato con The Blackstone Group International Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets - di una offerta vincolante per l’acquisto della partecipazione, pari all’88,06%, detenuta da Atlantia in Autostrade per l’Italia (ASPI), ovvero per l’acquisto fino al 100% della stessa in caso di esercizio del diritto di co-vendita da parte dei soci di minoranza di ASPI.

 

Moncler ha registrato un frazionale calo dello 0,43% a 51 euro. Il gruppo dei piumini ha comunicato di aver rilevato il restante 30% di Sportswear Company (società detentrice del marchio Stone Island) a fronte di un corrispettivo di 345 milioni di euro. Di conseguenza, Moncler è arrivata a controllare totalmente Stone Island.

 

Buona performance per Stellantis (+2,32% a 13,58 euro). Gli analisti di Citigroup hanno ripreso la copertura sul titolo del colosso automobilistico con un target price di 20 euro e l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

Al MidCap spicca il balzo di Cattolica Assicurazioni (+7,45% a 4,584 euro). Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa e quotidiani Banca Finint potrebbe guidare un gruppo di investitori interessati a rilevare il 10% del capitale della compagnia assicurativa.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »