NAVIGA IL SITO

Borsa Italiana giù con i bancari. Balzo di STM

Seduta in rosso per la borsa italiana, una delle peggiori tra le maggiori borse europee. Male i bancari. Tra le blue chip in evidenza STM dopo la trimestrale

di Mauro Introzzi 24 apr 2019 ore 17:46

borsa-negativaSeduta in rosso per la borsa italiana, una delle peggiori tra le maggiori borse europee. Male i bancari. Tra le blue chip occhi su STM ed ENI: le due società del FTSEMib hanno diffuso in giornata i conti del primo trimestre dell'anno, con esiti però decisamente differenti.

Si è tenuta in mattinata un'asta per un Btp indicizzato all'inflazione europea (scadenza settembre 2032) e un'asta di un CTZ (scadenza giugno 2021). Dal fronte macroeconomico da segnalare la diffusione dell'indice IFO in Germania, in calo e peggiore delle attese.

 

Il FTSEMib ha registrato un calo dello 0,79% a 21.724 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.667 punti e un massimo di 21.890 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,73%. Chiusura a velocità diverse, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,38%) e il FTSE Italia Star (+0,04%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,32 miliardi di euro, rispetto ai 2,09 miliardi di ieri; sono passate di mano 652.487.817 azioni (576.898.400 nella seduta di ieri). Su 407 titoli trattati, 220 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 143; invariate le restanti 44 azioni.

L’euro è sceso sotto agli 1,12 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Tra le blue chip giornata decisamente positiva per STM (+5,05%). Il gruppo dei chip ha chiuso il primo trimestre 2019 con conti in contrazione rispetto al primo quarter del 2018. L’utile netto ha toccato i 178 milioni di dollari, registrando una flessione del 25,4% rispetto ai 239 milioni di dollari del primo trimestre 2018. L'utile per azione è stato pari a 0,2 dollari dagli 0,26 dollari di 12 mesi prima. Proposto all'assemblea dei soci un dividendo in contanti di 0,24 dollari, da staccare come di consueto in 4 tranche trimestrali.

 

In calo ENI (-1,57%). Il cane a sei zampe ha chiuso il primo trimestre del 2019 con ricavi pari a 18,8 miliardi di euro, in salita dai 18,07 miliardi di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. Il trimestre è andato in archivio con un utile operativo di 2,52 miliardi di euro, dai 2,4 miliardi di euro di 12 mesi prima. L’utile operativo adjusted è stato pari a 2,35 miliardi nel trimestre, sostanzialmente in linea con il primo trimestre del 2018. Nel periodo ENI ha registrato un utile pari a 1,09 miliardi di euro, in salita dai 946 milioni di euro del primo trimestre 2018. L’utile per azione è stato pari a 0,3 euro, in salita dai 26 centesimi di euro del primo quarter del 2018. A livello adjusted l’utile ha toccato gli 0,99 miliardi di euro, in linea con il primo trimestre del 2018.

In rosso anche Saipem (-1,31%) e Tenaris (-2,15%), ieri in evidenza con ENI.

 

Male i bancari. Unicredit ha chiuso in calo dell'1,86%. Secondo quanto indicato dalla Consob nelle sue comunicazioni sulle partecipazioni rilevanti dallo scorso 19 aprile 2019 Norges Bank ha portato al 2,882% la sua quota nel capitale di Unicredit. In precedenza, a partire dal 10 aprile 2019, il fondo sovrano scandinavo vantava nel capitale dell'istituto di Mustier una partecipazione pari al 3,004%.

Sulla stessa linea anche IntesaSanpaolo (-1,98%) e BancoBPM (-1,91%). Più ampia la flessione di UBI Banca (-3,58%.

 

Ancora in calo il titolo Juventus, che ha perso il 5,56%. Dall'uscita dei bianconeri dalla Champions League l'azione ha lasciato sul terreno più di 30 punti percentuali.

 

In positivo Ascopiave (+0,54%), la cui assemblea dei soci ha deliberato la distribuzione di un dividendo straordinario per 0,2133 euro, per un totale di 47,39 milioni di euro circa.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »