NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib balza del 2,1% e chiude oltre i 20mila punti

Qualche spunto tra i bancari. Forti acquisti anche per le compagnie maggiormente attive nel risparmio gestito. Ottime performance per i petroliferi e STM

di Edoardo Fagnani 24 ago 2020 ore 17:43

piazza-affari-verdeI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno iniziato la settimana con rialzi superiori al 2%.

Il FTSEMib ha messo a segno un progresso del 2,12% a 20.113 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.887 punti e un massimo di 20.130 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato l’1,98%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,13%) e per il FTSE Italia Star (+0,96%). Nella seduta del 24 agosto 2020 il controvalore degli scambi è salito a 1,47 miliardi di euro, rispetto agli 1,33 miliardi di venerdì; sono passate di mano 393.256.260 azioni (389.183.759 nella seduta di venerdì). Su 411 titoli trattati, 239 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 138; invariate le restanti 34 azioni.

L’euro è tornato a 1,18 dollari, mentre il bitcoin è rimasto oltre gli 11.500 dollari (circa 10.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è attestato a 150 punti.

 

Qualche spunto tra i titoli del settore bancario.

IntesaSanpaolo in progresso di circa un punto e mezzo percentuale (+1,52% a 1,8392 euro). L’istituto guidato da Carlo Messina ha comunicato che il periodo di presentazione delle richieste di vendita delle azioni UBI Banca (+1,01% a 3,692 euro) ha avuto inizio il 24 agosto 2020 e terminerà l’11 settembre 2020. IntesaSanpaolo ha precisato che, qualora a seguito della procedura di adempimento dell’obbligo di acquisto venga a detenere una partecipazione complessiva superiore o pari al 95% del capitale di UBI Banca, l'istituto adempierà all'obbligo di acquisto nei confronti degli azionisti di UBI Banca che ne facciano richiesta.

 

Forti acquisti anche per le compagnie maggiormente attive nel risparmio gestito. Spiccano i rialzi messi a segno da Azimut Holding (+3,66%) e da Banca Generali (+3,84%).

 

Ottime performance per i titoli del settore petrolifero, dopo che a New York il prezzo del greggio (future con scadenza a settembre 2020) ha sfiorato i 43 dollari al barile.

ENI ha guadagnato il 4,04% a 8,191 euro.

Molto bene anche Saipem (+3,85%).

 

Da segnalare il progresso di Enel (+1,75% a 7,866 euro). Gli analisti di Goldman Sachs hanno incrementato da 9,6 euro a 10,2 euro il target price sul colosso elettrico; gli esperti hanno confermato Enel nella propria lista di titoli da acquistare con convinzione.

 

Ottima seduta per STM, in scia al trend positivo del settore tecnologico e in particolare di Apple, che la scorsa settimana ha superato i 2mila miliardi di dollari di capitalizzazione. Il titolo del gruppo italofrancese ha guadagnato il 3,08%.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »