NAVIGA IL SITO

Indici misti a Piazza Affari. Positivo il FTSEMib

Sotto i riflettori i titoli bancari: spiccano i rialzi di Banca MPS e del BancoBPM. Wall Street chiusa per la festività del Thanksgiving Day.

di Edoardo Fagnani 23 nov 2023 ore 17:42

mercato_29I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato rialzi frazionali, in una seduta priva di indicazioni da Wall Street, chiusa in occasione della festività del Thanksgiving Day.

Il FTSEMib ha messo a segno un progresso dello 0,28% a 29.236 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 29.080 punti e un massimo di 29.273 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,24%. Chiusura negativa, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,11%) e per il FTSE Italia Star (-0,4%). Nella seduta del 23 novembre 2023 il controvalore degli scambi è sceso a 1,33 miliardi di euro, rispetto agli 1,8 miliardi di mercoledì.

Il bitcoin è sceso a 37.000 dollari (circa 34.000 euro).

Lo spread Btp-Bund ha oscillato intorno ai 175 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha sfiorato il 4,4%.

L’euro si è attestato a 1,09 dollari.

 

Sotto i riflettori i titoli del settore bancario.

Il BancoBPM ha chiuso in territorio positivo (+0,43% a 5,1 euro). L'istituto ha comunicato di aver portato a termine una nuova emissione social senior preferred, con scadenza a quattro anni per un ammontare pari a 500 milioni di euro. Il titolo, che ha ottenuto ordini per oltre 2 miliardi di euro, è stato emesso ad un prezzo pari a 99,818% e paga una cedola fissa del 4,625%.

Performance migliore per il Monte dei Paschi di Siena (+1,56% a 2,929 euro). Dalle comunicazioni di Internal Dealing diffuse dal Borsa Italiana si apprende che il 22 novembre 2023 l'amministratore delegato e direttore generalie del Monte dei Paschi di Siena, Luigi Lovaglio, ha acquistato 34.000 azioni dell'istituto senese a un prezzo medio unitario di 2,8999 euro.

Bene anche BPER Banca (+1,27%) e per UniCredit (+1,4%).

 

In frazionale rialzo Stellantis (+0,58% a 18,672 euro). Il gruppo automobilistico ha comunicato di aver siglato un accordo con Dongfeng Motor (Hong Kong) International in base al quale Stellantis riacquisterà 50 milioni di azioni ordinarie (1,58% del capitale Stellantis prima della cancellazione delle azioni riacquistate) da Dongfeng, per un importo complessivo di circa 934 milioni di euro. Stellantis intende cancellare queste azioni.

 

In evidenza anche ENI (+1,44% a 14,936 euro). L’agenzia Moody’s ha migliorato le prospettive sul rating del Cane a sei zampe per i prossimi trimestri, portandole da "Negative" a "Stabili", in conseguenza all’analoga decisione presa sul rating sovrano della Repubblica Italiana.

 

Al MidCap spicca la performance di MFE-MediaforEurope. Le azioni di categoria A hanno guadagnato il 7,17% a 2,1525 euro, mentre i titoli di categoria B sono saliti del 6,18% a 3,059 euro. Il gruppo editoriale ha comunicato i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2023. Inoltre, il management di MFE-MediaForEurope ha confermato l'obiettivo di conseguire per l’esercizio 2023 risultati economici e una generazione di cassa caratteristica (free cash flow) ancora positivo.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.