NAVIGA IL SITO

Borsa Italiana: il FTSEMib chiude (quasi) sui minimi

Seduta decisamente negativa per Piazza Affari e le principali borse del Vecchio Continente. Differentemente rispetto alle scorse sedute i peggiori non sono stati i bancari

di Mauro Introzzi 23 mag 2019 ore 17:41

borsa-negativaSeduta decisamente negativa per Piazza Affari e le principali borse del Vecchio Continente. Differentemente rispetto alle scorse sedute i peggiori non sono stati i bancari ma i petroliferi. In calo i principali indici americani dopo la prima parte di contrattazioni.

Così, in chiusura di seduta, il FTSEMib ha subito un ribasso del 2,12% a 20.136 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.122 punti e un massimo di 20.470 punti. Il FTSE Italia All Share è sceso dell'1,18%. Cali superiori al punto percentuale per il FTSE Italia Mid Cap (-1,18%) e il FTSE Italia Star (-1,05%).

L’euro si è riportato poco sopra gli 1,115 dollari.

 

SEGUI le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Tra i cali maggiori al FTSEMib da segnalare il -5,67% di STM, il -5,17% di Saipem e il -4,23% di Tenaris. Le ultime due hanno pagato il calo del petrolio, scivolato ai minimi dall'inizio del mese di aprile.

 

Ha mollato sul finale di seduta la Juventus (-0,14%) dopo una giornata decisamente positiva in scia alle voci che danno Josep Guardiola (attualmente al Manchester City) molto vicino alla panchina dei bianconeri. In realtà la società non ha commentato ancora queste indiscrezioni. E secondo altri rumors non si sarebbe davvero arrivati a un vero accordo, ma rimarrebbero in lizza anche altri tecnici (come Maurizio Sarri del Chelsea e Mauricio Pochettino del Tottenham).

 

Sulla borsa milanese gli occhi sono rimasti puntati anche sulle banche, sotto pressione da qualche seduta. Secondo quanto riportano le agenzie di stampa ci sarebbero novità per i due big del settore, IntesaSanpaolo (-1,99%) e Unicredit (-1,09%), sul tema della gestione dei crediti deteriorati. Il primo avrebbe in corso, secondo Reuters, avanzate trattative con Prelios per la cessione di 5 miliardi di euro di UTP (unlikely to pay, ossia le inadempienze probabil) con la possibilità di darne altrettanti in gestione. La seconda, secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione di npl per un controvalore fino a 5,6 miliardi di dollari.

Novità anche per Banca Carige (ancora sospesa dalle contrattazioni). Secondo MF "ci sarebbero ancora in corso trattative con alcuni fondi (tra cui Warburg e Blackstone), dopo l'abbandono di Blackrock". L'istituto rimane però sotto la lente della Vigilanza della BCE. Intanto, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, in un emendamento al Decreto Crescita ci sarebbe una norma che potrebbe garantire all’istituto un tesoretto fino a 700 milioni immediatamente utilizzabile, se si trovasse una banca di piccole dimensioni con la quale impostare una fusione.

Vendite pure su UBI Banca (-1,32%), BPER Banca (-1,33%) e BancoBPM (-2,16%).

 

In calo del 3,01% FCA. Ieri, a margine di una visita a un impianto brasiliano, il numero uno di Fiat Chysler Automobiles, Mike Manley, ha comunicato che il gruppo intende investire nell'area dell'America Latina 4 miliardi di euro da qui al 2024 per riconquistare le quote di mercato perse negli ultimi anni.

 

In rosso Generali (-2,09%), che secondo quanto riportato ieri dall’agenzia di stampa Bloomberg avrebbe avviato colloqui preliminari per le attività del colosso assicurativo Usa MetLife concentrate in Est Europa (soprattutto in Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania) in un’operazione che potrebbe valere fino a 2 miliardi di euro.

 

Giù anche Enel (-1,42%), che ha completato il rifinanziamento di obbligazioni non convertibili subordinate ibride (con scadenza 15 gennaio 2075 e 10 gennaio 2074) tramite un'offerta di scambio volontaria non vincolante.

 

Tra i titoli fuori dal FTSEMib male Maire Tecnimont (-2,09%) dopo un inizio di giornata decisamente positivo. Il gruppo ha annunciato si essersi aggiudicata, attraverso le sue principali controllate, commesse per un valore complessivo pari a circa 700 milioni di dollari per licensing, servizi di ingegneria, attività EP (Engineering e Procurement) ed EPC (Engineering, Procurement e Construction).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »