NAVIGA IL SITO

FTSEMib, la seduta termina con un ribasso

In generale calo i titoli del settore bancario. Seduta volatile per STM, dopo la diffusione dei risultati del secondo trimestre 2020. Ancora un ribasso per DiaSorin

di Edoardo Fagnani 23 lug 2020 ore 17:44

mercato-rossoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta con ribassi frazionali. Patrick Moonen - Principal Strategist di NN Investment Partners - ha segnalato che l'accordo raggiunto sul Recovery Fund rappresenta uno sviluppo importante anche per il mercato azionario europeo, in quanto potrebbe portare a un ulteriore restringimento del premio di rischio rispetto a quello statunitense. "Come per il reddito fisso, riteniamo che i principali beneficiari siano i mercati azionari periferici in generale e più specificamente il settore finanziario, grazie alla combinazione di spread più ristretti, migliori prospettive di crescita e basse valutazioni", ha precisato lo strategist, secondo cui "anche il settore delle utilities potrebbe beneficiarne grazie al focus sostenibile degli investimenti".

Il FTSEMib ha registrato una flessione dello 0,7% a 20.454 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.363 punti e un massimo di 20.689 punti. Il FTSE Italia All Share ha lasciato sul terreno lo 0,66%. Andamento opposto per il FTSE Italia Mid Cap (-0,3%) e per il FTSE Italia Star (+0,12%). Nella seduta del 23 luglio 2020 il controvalore degli scambi è sceso a 1,95 miliardi di euro, rispetto agli 1,97 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 514.966.741 azioni (575.333.568 nella seduta di mercoledì). Su 407 titoli trattati, 226 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 144; invariate le restanti 37 azioni.

L’euro ha superato gli 1,16 dollari, portandosi ai massimi degli ultimi 20 mesi. Lo spread Btp-Bund si è ristretto a 147 punti.

 

In generale calo i titoli del settore bancario.

IntesaSanpaolo ha ceduto l'1,44% a 1,8492 euro. Borsa Italiana ha comunicato che, nell’ambito dell’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria avente ad oggetto massime 1.144.285.146 azioni ordinarie di UBI Banca (-1,24% a 3,672 euro) al momento sono state portate in adesione 196.333.492 azioni, pari al 17,162% del capitale di UBI Banca. Intanto, dalle comunicazioni diffuse il 22 luglio 2020 dalla Consob si apprende che dal 16 luglio Norges Bank è accreditata di una quota dell'1,292% capitale di UBI Banca.

Performance peggiore per UniCredit (-2,47%). La banca ha fornito il consueto aggiornamento sulle stime di consensus degli analisti. Secondo il consensus delle banche d’affari l’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier dovrebbe aver chiuso il secondo trimestre del 2020 con un utile netto di 335 milioni di euro (valore mediano); la stima si confronta con l’utile rettificato di 1,03 miliardi contabilizzato nello stesso periodo dell’esercizio precedente. Il margine di intermediazione è previsto a 4,12 miliardi di euro (valore mediano), in calo rispetto ai 4,52 miliardi del secondo trimestre del 2019; il risultato di gestione netto è stimato a 578 milioni di euro, dopo svalutazioni su crediti per 1,09 miliardi di euro.

Chiusura negativa per BPER Banca (-3,45%). Nel corso di un’intervista pubblicata su Il Sole24Ore l’amministratore delegato dell’istituto, Alessandro Vandelli, ha svelato che nell’autunno del 2019 erano in corso delle trattative per un’integrazione con UBI Banca, ma prima della fine dell’anno è saltato tutto. Il manager punta a far partire nel mese di settembre l’aumento di capitale che servirà per finanziare l’acquisizione degli sportelli che saranno ceduti da IntesaSanpaolo e ritiene che BPER Banca possa giocare un “ruolo attivo” in un eventuale consolidamento del settore bancario italiano.

Prese di beneficio sul Monte dei Paschi di Siena (-3,42% a 1,864 euro).

 

Seduta volatile per STM (-0,41% a 26,57 euro), dopo la diffusione dei risultati del secondo trimestre 2020, periodo chiuso con ricavi per 2,09 miliardi di dollari, in flessione del 4% rispetto ai 2,17 miliardi realizzati nello stesso periodo dell'anno precedente. Su base sequenziale (vale a dire in confronto con il periodo gennaio-marzo dell’anno in corso) il giro d’affari è sceso del 6,5%, una contrazione inferiore rispetto al -10,3% indicato dal management in occasione della diffusione della prima trimestrale. La marginalità si è attestata al 35%, valore che si confronta con il 38,2% del secondo trimestre del 2019 e il 37,9% dei primi tre mesi dell’anno; tuttavia, i vertici di STM, stimavano una marginalità nell'ordine del 34,6%. Per il trimestre in corso il management prevede una crescita del fatturato su base sequenziale nell'ordine del 17,4% a 2,45 miliardi di euro, mentre la marginalità dovrebbe collocarsi nell'intorno del 36%. Per l'intero 2020 i vertici di STM prevedono ricavi netti in un intervallo compreso tra i 9,25 e 9,65 miliardi di dollari.

 

In recupero Fiat Chrysler Automobiles (+0,62%), in linea con l’andamento positivo del settore automobilistico in Europa, in scia al rally registrato da Daimler, dopo la diffusione dei risultati trimestrali. I vertici del colosso tedesco prevedono di chiudere il 2020 con un risultato operativo e un flusso di cassa operativo positivi, anche se in calo rispetto ai numeri ottenuti lo scorso anno.

 

Seduta decisamente negativa per DiaSorin (-3,26%).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »